Oltre 4.000 km ad Abu Dhabi per la Porsche 919

Oltre 4.000 km ad Abu Dhabi per la Porsche 919

Il primo test intensivo della nuova LMP1 è stato piuttosto positivo. Il prossimo sarà a febbraio in Bahrein

Lo sviluppo della Porsche 919 Hybrid sembra essere partito con il piede giusto, visto che nei test condotti questa settimana ad Abu Dhabi la nuova LMP1 della Casa di Stoccarda è riuscita a completare oltre 4.000 km.

Sul tracciato di Yas Marina erano presenti solamente due dei piloti titolari del programma, ovvero Neel Jani e Timo Bernhard, ma accanto a loro hanno lavorato anche Nick Tandy e Frederic Makowiecki. Un ulteriore indizio delle loro ottime chance di completare l'equipaggio della terza vettura che correrà a Spa-Francorchamps e alla 24 Ore di Le Mans, sulla quale è già stato annunciato Nico Hulkenberg.

Ma non è tutto, perché la vettura è stata provata anche dall'ultimo arrivato nella squadra dei piloti ufficiali Porsche, ovvero Earl Bamber, che ha avuto comunque modo di cimentarsi anche con una 911 RSR di classe GTE.

Il responsabile tecnico Fritz Enzinger ha parlato di un test produttivo ed il team principal Andreas Seidl ha aggiunto: "Nella prima parte del test abbiamo verificato tutti i sistemi e le componenti, poi abbiamo iniziato a lovarere sul set-up della vettura, arrivando nel finale anche a completare dei long run. Inoltre abbiamo raccolto tanti dati importanti sugli pneumatici Michelin, che avremo modo di analizzare nelle prossime settimane".

Lo sviluppo della nuova arma per il FIA WEC proseguirà ad inizio febbraio in Bahrein, dove ad alternarsi nell'abitacolo ci saranno Mark Webber, Romain Dumas, Brendon Hartley, Marc Lieb e Nico Hulkenberg.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Timo Bernhard , Neel Jani , Frédéric Makowiecki , Earl Bamber , Nick Tandy
Articolo di tipo Ultime notizie