Mini test sul Bugatti di Le Mans per i team ufficiali

Mini test sul Bugatti di Le Mans per i team ufficiali

In pista Porsche, Audi, Toyota e Nissan, ma anche diverse LMP2 per un'ultima messa a punto

Le quattro squadra ufficiali della classe LMP1 sono tornate in pista a Le Mans per una giornata aggiuntiva di test. Questa volta però non hanno utilizzato il tracciato della 24 Ore, ma il Bugatti, ovvero quello permanente su cui corre la MotoGp.

In casa Audi hanno utilizzato questa giornata come uno shakedown per le tre R18 e-tron quattro, che sono state ricostruite dopo il test di domenica. Al volante si sono alternati Benoit Treluyer, Lucas di Grassi e Rene Rast.

Programma limitato per la Porsche, che ha dovuto fare i conti con le restrizioni regolamentari legate ai giorni che precedono la 24 Ore di Le Mans. In casa Toyota invece erano presenti tutti i sei piloti, ma il lavoro si è concentrato soprattutto sulle prove di pit stop e di sostituizione dei componenti della TS040 Hybrid. Test focalizzato su una sola GT-R LM NISMO per la Nissan, che ha portato avanti il programma di sviluppo iniziato domenica.

Accanto agli squadroni ufficiali erano presenti anche alcune compagini private: per esempio, la Rebellion Racing ha portato in pista entrambe le sue R-One LMP1, mentre la OAK Racing ha permesso a Kevin Estre di prendere confidenza con la Ligier-Honda LMP2, visto che domenica era a correre negli Stati Uniti e non ha preso parte ai test.

In pista anche la vettura motorizzata Nissan della squadra, sulla quale si sono alternati al volante Gustavo Yacaman e Pipo Derani. L'elenco si completa poi con Signatech Alpine, KCMG, SMP Racing e BR Engineering.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Articolo di tipo Ultime notizie