Bruni e Vilander tingono di Rosso Spa tra le GTE

Bruni e Vilander tingono di Rosso Spa tra le GTE

Dominio delle Ferrari 458 con anche il terzo posto di Rigon/Calado e la vittoria nella Am di AF Corse

Pronto riscatto per la Ferrari nella seconda tappa del FIA WEC (World Endurance Championship) corsa oggi sulla pista belga di Spa-Francorchamps. Deluso dalla gara di Silverstone, il campione del mondo “Gimmi” Bruni, insieme al finlandese Tony Vilander, non ha lasciato nulla agli avversari dominando la corsa nella classe LMGTE Pro dall’inizio alla fine e portando alla Ferrari l’undicesimo successo sul tracciato delle Ardenne. Solo in un’occasione la vettura numero 51 ha lasciato la prima posizione, ma si è trattato di un avvicendamento puramente strategico, dovuto a tempistiche differenti nelle soste ai box. Bruni infatti non ha mai avuto problemi a controllare la prima vettura inseguitrice che, tra l’altro, è stata a lungo l’altra 458 Italia GT2 della AF Corse, quella affidata ai giovani James Calado e Davide Rigon. Proprio Rigon, nell’ultima mezzora, è stato messo fortemente sotto pressione dalla Porsche del Team Manthey guidata da Jorg Bergmeister e da Patrick Pilet. Il francese a pochi minuti dal termine è riuscito a portare Rigon all’errore alla frenata del tornantone in discesa Rivage. La porta lasciata aperta dal pilota veneto è stata sufficiente per il francese che si è involato poi verso il secondo posto. Per Rigon e Calado è comunque arrivato un prestigioso podio alla seconda gara disputata insieme. Festa anche nella classe LMGTE Am in cui è arrivato il dodicesimo successo Ferrari a Spa. A portarlo l’equipaggio che aveva salvato il bilancio di Maranello a Silverstone, la vettura della AF Corse numero 61 affidata agli italiani Marco Cioci e Mirko Venturi e all’argentino Luis Perez-Companc. I tre hanno tenuto a bada, senza mai sentirne la pressione, le due Aston Martin che sono poi salite sul podio. Le altre Ferrari nella categoria si sono piazzate al quinto posto (la numero 81 di Wyatt-Rugolo-Bertolini), al settimo (la 60 di Giammaria-Mann-Casé) e all’ottavo (la 90 del team 8 Star Motorsport che a un certo punto ha perso una ruota). La gara assoluta è stata vinta, proprio come a Silverstone, dalla Toyota di Anthony Davidson, Nicolas Lapierre e Sebastien Buemi. Il prossimo appuntamento del WEC è quello che vale una stagione: la 24 Ore di le Mans, in programma dal 15 giugno sul mitico tracciato francese.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Gianmaria Bruni , Toni Vilander
Articolo di tipo Ultime notizie