ACO e FIA danno più energia a Toyota e Porsche

ACO e FIA danno più energia a Toyota e Porsche

Il primo "Balance of Technology" gli consegna anche un serbatoio più capiente. Doppia riduzione invece per l'Audi

Dopo aver valutato le performance delle vetture in occasione dei test collettivi andati in scena due settimane fa al Paul Ricard, l'Automobile Club dell'Ouest e la FIA hanno apportato dei correttivi alla quantità di energia che le vetture di classe LMP1 del Mondiale Endurance FIA potranno utilizzare in ogni giro, ma anche alle relative capacità dei serbatoi di carburante. Nell'ambito di questo nuovo principio, che non si chiama più "Balance of Performance", ma "Balance of Technology", è stato deciso di dare un aiuto alle vetture alimentate a benzina, ovvero alla Toyota TS040 Hybrid ed alla Porsche 919 Hydbrid, garantendogli più energia ed un serbatoio più capiente. Diverso il discorso per l'Audi R18 e-tron quattro, che invece monta un propulsore diesel, alla quale sono state ridotte sia la quantità di energia che la capienza del serbatoio. Alla Toyota ed alla Porsche, che correranno in configurazione 6 MJ, è stato concesso di portare il loro consumo energetico a 139,5 MJ per ogni giro del tracciato di Le Mans, contro i 137,5 MJ che erano stati previsti nelle tabelle iniziali. I serbatoi invece guadagneranno 1,5 litri, passando da 66,9 a 68,3 litri. Per quanto riguarda le R18 e-tron quattro invece si cala da 140,2 a 138,7 MJ a giro, mentre la capacità del serbatoio viene ridotta di solo mezzo litro, scendendo a 54,3 litri. Questi sono i dati generici, da sempre stimati sui quasi 14 km del tracciato di Le Mans, ma in allegato nel documenti sono presenti anche i valori specifici relativi alle prime due gare in calendario, ovvero quelle di Silverstone e Spa-Francorchamps. Inoltre sono state ufficializzate anche le misure dei restrittori relativi al sistema di rifornimento: le vetture diesel ne dovranno avere uno di 25 mm in ognuna delle prime tre gare, mentre per quelle a benzina sarà di 25,7 mm a Silverstone e di 25,9 millimetri nei due round di Spa-Francorchamps e Le Mans. Continuando a parlare della classe LMP1, tra le novità c'è anche un'appendice relativa alla Rebellion Racing, che ha chiesto di ritardare l'esordio della nuova R-0ne-Toyota e di partecipare alle prime gare con la vecchia Lola-Toyota. Il permesso di ACO e FIA è arrivato regolarmente, ma sono state modificate alcune impostazioni della vettura: il peso minimo sarà di 890 kg e il serbatoio di 83 litri, inoltre la misura dell'air restrictor sarà di 44,4 millimetri.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Articolo di tipo Ultime notizie