FIA e ACO prolungano l'accordo per la promozione del WEC

L'Automobile Club de l'Ouest e la Federazione hanno trovato l'intesa per continuare a lavorare assieme sul futuro del Mondiale Endurance, anche se non sono stati resi noti i tempi di durata del contratto.

FIA e ACO prolungano l'accordo per la promozione del WEC

La FIA ha prolungato l'accordo con l'Automobile Club de l'Ouest per portare avanti la promozione del FIA World Endurance Championship.

Dopo l'annuncio di ieri del calendario 2022 del Mondiale Endurance, che come quest'anno avrà sei eventi, la Federazione Internazionale ha chiuso anche i contratti con i francesi, che dal 2012 si occupano della serie.

Le parti, che hanno lanciato la nuova Classe Hypercar, lavoreranno insieme all'introduzione anche delle LMDh nel WEC, la quale sostituirà le DPi nell'IMSA, anche se non è stata resa nota la durata della stretta di mano.

"La collaborazione tra la FIA e l'ACO fornisce la necessaria stabilità sul lato promozionale, che è fondamentale per sostenere gli sviluppi positivi del FIA World Endurance Championship", ha detto il presidente FIA, Jean Todt.

"Su questo fronte, c'è molto da fare per il futuro, compresa la categoria Hypercar e l'arrivo di altre Case. Pertanto, formalizzare la continuazione della cooperazione è stata una decisione ovvia. Le corse endurance hanno basi solide per il futuro".

Il presidente dell'ACO, Pierre Fillon, ha aggiunto: "All'alba di una nuova era di corse di endurance, siamo lieti di estendere il nostro accordo con la FIA. Il crescente interesse per la nostra disciplina e il ritorno dei più grandi marchi automobilistici nella classe superiore è la prova che la nostra collaborazione è fruttuosa".

"I prossimi anni offrono prospettive che le gare di endurance non hanno mai visto. Il FIA World Endurance Championship non è mai stato così popolare e siamo lieti di proseguire la nostra collaborazione con l'organo di governo del motorsport internazionale".

condividi
commenti
24h Le Mans, Warm-Up: ultimi 1-2 per Toyota, United e Porsche

Articolo precedente

24h Le Mans, Warm-Up: ultimi 1-2 per Toyota, United e Porsche

Articolo successivo

Le Mans, 2a Ora: Toyota prime, ma fra caos e brividi

Le Mans, 2a Ora: Toyota prime, ma fra caos e brividi
Carica i commenti