Austin, Libere 1-2: Audi sull'asciutto, Toyota sull'umido

Austin, Libere 1-2: Audi sull'asciutto, Toyota sull'umido

Il cambiare delle condizioni cambia anche i valori in pista. In GTE la Ferrari per ora insegue

Nella notte sono andate in scena le prime due sessioni di prove libere del round di Austin del Mondiale Endurance FIA, che ha riacceso i motori a distanza di oltre tre mesi della 24 Ore di Le Mans. Con la pioggia arrivata a bagnare il secondo turno, i riferimenti migliori si sono visti in quello inaugurale, nel quale le Audi sono riuscite a piazzare una bella doppietta.

A svettare è stata la R18 e-tron quattro numero 2, quella dell'equipaggio Treluyer/Fassler/Lotterer, che ha messo a referto un crono di 1'51"136, precedendo di 187 millesimi la numero 1, sulla quale rientra Loic Duval accanto a Tom Kristensen e Lucas di Grassi. Sotto la soglia del secondo troviamo anche la Porsche 919 Hybrid di Bernhard/Webber/Hartley, che però si è inserita davanti alle due Toyota TS040 Hybrid.

Da segnalare anche il debutto della Lotus P1/01, che però ha faticato abbastanza, chiudendo 14esima con Bouchut/Rossiter/Auer, beccando oltre quattro secondi dalla migliore delle Rebellion R-One, quella di Prost/Heidfeld/Beche. In LMP2 invece svetta la HPD della Extreme Speed con Sharp/Dalziel/Brown.

Per concludere il tema prototipi, l'arrivo della pioggia ha poi cambiato i valori in campo nel turno serale, visto che a brillare è stata la Toyota TS040 Hybrid di Davidson/Lapierre/Buemi, con un tempo però decisamente più alto di 2'01"333. Cambio della guardia anche in LMP2, con la KCMG che è saltata davanti alla Extreme Speed, anche per appena una manciata di millesimi.

Per quanto riguarda le vetture di classe GTE, sull'asciutto si è assistito ad un vero e proprio dominio Aston Martin: nel raggruppamento Pro è stata la V8 Vantage di Turner/Mucke a mettere tutti in fila, precedendo i battistrada della Am, Poulsen/Heinemeier-Hansson/Stanaway. Paga mezzo secondo invece la migliore delle Ferrari con Bruni/Vilander. I valori poi sono cambiati sul bagnato, quando a brillare è stata la Porsche di Makowiecki/Pilet, che ha staccato di sei decimi la migliore delle 458.

FIA WEC - Austin - Libere 1

FIA WEC - Austin - Libere 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti André Lotterer , Marcel Fässler , Benoit Tréluyer
Articolo di tipo Ultime notizie