6 Ore del Fuji, Qualifiche: l'Audi centra la pole davanti alla Porsche

L'Audi R18 e-tron quattro #8 guidata da Lucas Di Grassi e Loic Duval ha preceduto la 919 Hybrid di Webber e Barnhard distanziata di appena 25 millesimi di secondo. Le due Toyota occupano la seconda fila. In GTE/Pro svetta la Ford davanti alle Ferrari.

6 Ore del Fuji, Qualifiche: l'Audi centra la pole davanti alla Porsche
#98 Aston Martin Racing Aston Martin Vantage GTE: Paul Dalla Lana, Pedro Lamy, Mathias Lauda
#26 G-Drive Racing Oreca 05 - Nissan: Roman Rusinov, Alex Brundle, Will Stevens
#31 Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 - Nissan: Ryan Dalziel, Pipo Derani, Christopher Cumming
#1 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#6 Toyota Racing Toyota TS050 Hybrid: Stéphane Sarrazin, Mike Conway, Kamui Kobayashi
#50 Larbre Competition Corvette C7.R: Ricky Taylor, Yutaka Yamagishi, Pierre Ragues
#44 Manor Oreca 05 - Nissan: Matthew Rao, Richard Bradley, Roberto Merhi
#4 ByKolles Racing CLM P1/01: Simon Trummer, Oliver Webb, Pierre Kaffer

L’Audi ha ottenuto la pole position nella 6 Ore del Fuji, alla conclusione di combattutissime qualifiche della prova valida per il WEC: la prestazione è stata ottenuta dalla R18 e-tron quattro #8 guidata da Lucas Di Grassi e Loic Duval.

La Casa dei quattro anelli ha centrato un interessante 1’23”570, sufficiente per battere Mark Webber e Timo Bernhard sulla Porsche 919 Hybrid #1 di appena 25 millesimi di secondo alla conclusione di una sessione molto combattuta.

E' stato di Grassi a imporre il ritmo iniziale dell’Audi: il brasiliano con un 1’23”854 aveva messo la LMP1 #8 provvisoriamente in testa davanti alla Toyota #5 di Kazuki Nakajima. È toccato poi a Duvale difendere la leadership del marchio di Ingolstadt, respingendo l’attacco che è stato portato dalla Porsche 919 Hybrid di Mark Webber.

La Toyota, pertanto, è rimasta bloccata in seconda fila pur mostrando un alto livello di competitività, visto che la TS050 #5 di Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima ha concluso la sessione ad appena 169 milleimi dal vertice, precedendo di soli 42 millesimi la vettura gemella di Kamui Kobayashi e Stephane Sarrazin.

Non avendo il passo dell’Audi al comando dopo il botto nelle libere 2 con una LMP2, la seconda R18 e-tron quattro si è dovuta accontentare del quinto posto in griglia con Andre Lotterer e Benoit Treluyer che sono riusciti comunque a stare davanti alla seconda Porsche di Neel Jani e Marc Lieb.

La Ribellion di Tuscher, Kraihamer, Imperatori ha avuto la meglio sullaByKolles nella battaglia dei privati della LMP1.

Scontata la pole della Oreca in LMP2: il team G-Drive Racing ha conquistato la quinta partenza al palo con Roman Rusinov e Will Stevens, mentre la vettura dell’Alpine Signatech con Lapierre, Menezes e Richelmi, si affiancherà in quinta fila.

Antonio Giovinazzi insieme a Sean Gelael e Giedo Van Der Garde è terzo con la Ligier dell’Extreme Speed Motorsport.

La Ford, invece, festeggia la prima pole nel WEC nella classe GTE-Pro, con Stefan Mucke e Olivier Pla impostare una media di 1’37”681s con la Ford GT #66.

Alla Casa americana non è mancata l’intera prima fila visto che la vettura # 67 di Harry Tincknell e Andy Priaulx si è inserita al secondo posto ad appena 44 millesimi dai compagni di squadra, ma davanti alle due Ferrari Corse AF di Davide Rigon e Sam Bird in terza piazza, mentre Gimmi Bruni e James Calado hanno chiuso al quarto posto.

L’Aston Martin dopo la revisione del BOP sembra in difficoltà, visto che Nicki Thiim e Marco Sorensen hanno registrato un distacco di mezzo secondo dovendo accontentarsi del quinto tempo.

In GTE-Am scontata la pole di Pedro Lamy, Mathias Lauda e Paul Dalla Lana con la Aston Martin.

Il risultato delle Qualifiche LMP1 e LMP2:

Cla#PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccokm/h
1 8  Lucas Di Grassi 
 Loïc Duval 
 Oliver Jarvis 
Audi R18 LMP1 11 1'23.570     196.563
2 1  Mark Webber 
 Timo Bernhard 
 Brendon Hartley 
Porsche 919 Hybrid LMP1 10 1'23.595 0.025 0.025 196.504
3 5  Anthony Davidson 
 Kazuki Nakajima 
 Sébastien Buemi 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 11 1'23.739 0.169 0.144 196.166
4 6  Stéphane Sarrazin 
 Kamui Kobayashi 
 Mike Conway 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 11 1'23.781 0.211 0.042 196.068
5 7  Andre Lotterer 
 Marcel Fässler 
 Benoit Tréluyer 
Audi R18 LMP1 9 1'23.856 0.286 0.075 195.892
6 2  Romain Dumas 
 Neel Jani 
 Marc Lieb 
Porsche 919 Hybrid LMP1 11 1'24.134 0.564 0.278 195.245
7 13  Alexandre Imperatori 
 Dominik Kraihamer 
 Matheo Tuscher 
Rebellion R-One LMP1 9 1'28.837 5.267 4.703 184.909
8 4  Simon Trummer 
 Oliver Webb 
 Pierre Kaffer 
CLM P1/01 LMP1 9 1'29.827 6.257 0.990 182.871
9 26  Will Stevens 
 Roman Rusinov 
 Alex Brundle 
Oreca 05 LMP2 10 1'31.698 8.128 1.871 179.140
10 36  Nicolas Lapierre 
 Gustavo Menezes 
 Stéphane Richelmi 
Alpine A460 LMP2 12 1'31.919 8.349 0.221 178.709
11 30  Giedo van der Garde 
 Sean Gelael 
 Antonio Giovinazzi 
Ligier JS P2 LMP2 12 1'31.945 8.375 0.026 178.658
12 42  Jonny Kane 
 Lewis Williamson 
Gibson 015S LMP2 12 1'32.007 8.437 0.062 178.538
13 43  Bruno Senna 
 Ricardo Gonzalez 
 Filipe Albuquerque 
Ligier JS P2 LMP2 11 1'32.128 8.558 0.121 178.304
14 44  Roberto Merhi 
 Richard Bradley 
 Matt Rao 
Oreca 05 LMP2 11 1'32.214 8.644 0.086 178.137
15 45  Shinji Nakano 
 Tor Graves 
 Alex Lynn 
Oreca 05 LMP2 11 1'32.536 8.966 0.322 177.517
16 31  Pipo Derani 
 Ryan Dalziel 
 Chris Cumming 
Ligier JS P2 LMP2 11 1'32.932 9.362 0.396 176.761
17 37  Vitaly Petrov 
 Viktor Shaytar 
 Kirill Ladygin 
BR01 LMP2 12 1
condividi
commenti
6 Ore del Fuji, Libere 3: la Toyota prova a fare gli onori di casa

Articolo precedente

6 Ore del Fuji, Libere 3: la Toyota prova a fare gli onori di casa

Articolo successivo

6 Ore del Fuji: la Toyota torna alla vittoria dopo un paio di anni!

6 Ore del Fuji: la Toyota torna alla vittoria dopo un paio di anni!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Fuji
Location Fuji International Speedway
Autore Jamie Klein