VLN: Schmidt sul podio, Toyota Swiss Racing trionfante

condividi
commenti
VLN: Schmidt sul podio, Toyota Swiss Racing trionfante
Peter Wyss
Di: Peter Wyss
Tradotto da: Riccardo Didier Vassalli
29 giu 2017, 14:54

Il driver basilese costretto alla terza posizione assoluta a causa di un eccessivo BoP; prima vittoria stagionale di categoria per i portacolori della scuderia rossocrociata con Yerly e Amweg.

Thomas Henriksson, Oliver Wenzel, Simon Trummer vor Yannick Mettler, BMW M235i Racing Cup
Jeffrey Schmidt, Michael Ammermüller, Audi R8 LMS, Land Motorsport
Roland Schmid, Roger Vögeli, Rudolf Rhyn, Honda Civic Type R TCR, Honda Racing Team Schmid
Simon Trummer BMW M235i Racing Cup
Yannick Mettler, BMW M235i Racing Cup, FK Performance
Jeffrey Schmidt, Michael Ammermüller, Audi R8 LMS, Land Motorsport
Manuel Amweg, Frederic Yerly, Toyota GT86, Toyota Swiss Racing Team

Quale ricompensa per le formidabili prestazioni nel campionato ADAC GT Masters, Jeffrey Schmidt è stato invitato dalla Land Motorsport al terzo appuntamento del VLN al Nürburgring per portare in pista l’Audi R8 LMS in coabitazione con il tedesco Michael Ammermüller.

Soltanto il temuto Balance of Performance ha privato il duo della possibilità di giocarsela ad armi pari con la vittoriosa Ferrari 488 del terzetto Weiss-Kainz-Krümbach e la Porsche 911 di Klosh-Jaminet-Kern.

Anche un pizzico di fortuna ha giovato all’accoppiata Schmidt-Ammermüller, terzi classificati anche grazie alla penalità inflitta alla Renault R.S. 01. Il tandem al volante dell’Audi ha chiuso pertanto con un ritardo di 1’41’’ nei confronti dei vincitori.

 

Prima vittoria stagionale per Manuel Amweg e Frédéric Yerly nella categoria TMG GT86 Cup. Grazie ai punti supplementari, incamerati grazie alla partenza dalla pole position e per aver registrato il giro più veloce, i portacolori della Toyota Swiss Racing hanno potuto accorciare il divario dai leader del campionato.

Si è conclusa con un bilancio positivo anche la corsa di Luigi Stanco e Sandro Rothenberger e della Tanner Motorsport. L’équipe di Winterthur ha trionfato nella categoria d’appartenenza, la SP2T, con la Renault Clio IV Endurance. Grazie all’ottimo risultato, Luigi Stanco ha messo nel dimenticatoio la negativa esperienza alla 24 Ore di Le Mans, debutto negatogli a causa del mancato semaforo verde da parte degli organizzatori francesi.

I fratelli Michael e Martin Kroll si sono piazzati davanti a tutti nella Classe SP con la BMW M3 GTR della Hofor Racing.

Come nelle precedenti due uscite del VLN, Yannick Mettler è stato nuovamente il solo pilota alla guida della BMW M335i Racing Cup per tutta la corsa. Nella 24 Ore del Nürburgring, assistito da altri due piloti, è riuscito a vincere nella categoria Cup5, mentre questa volta ha chiuso in quinta posizione.

Segnali incoraggianti anche quelli lanciati da Trummer, protagonista di un incidente nella 24 Ore di Le Mans. Simon ha terminato la corsa in tredicesima posizione con la sua BMW della scuderia tedesca Pixum Team Adrenalin Motorsport.

Nella Classe TCR, l’Honda Racing Team Schmid di Reinach ha messo a referto il terzo miglior tempo sul giro nella 4 Ore teutonica.

Roland Schmid, Roger Vögeli e Rudolf Rhyn hanno dovuto accontentarsi del sesto posto di categoria, con un divario di 4’24’’ dal vincitore.

Prossimo articolo VLN