Campedelli al via del Rally di San Crispino

Campedelli al via del Rally di San Crispino

Il campione 2007 torna al volante di una Mitsubishi Lancer Evo IX

Simone Campedelli partecipa quest’anno al neo istituito Tricolore Junior riservato agli Under 28, ma non ha certo dimenticato il Trofeo Terra, che ha già vinto nel 2007, quando aveva solo 21 anni. Un successo che l’ha posto di diritto tra i giovani da tenere d’occhio e gli è servito per trovare nuovi stimoli a una carriera in via di … costruzione. Il giovane pilota della Rubicone Corse, sempre sotto lo sguardo vigile di papà Angelo, si sta impegnando per arrivare in alto e quello di quest’anno con la Renault Clio della Power Car sarà un passaggio cruciale, ricco di difficoltà. “Il parco piloti iscritti al monomarca Renault - spiega Simone – è da far paura. E, del resto, io mi imbatto sempre in campionati affollati”. Intanto, Simone ha già esordito con una notevole performance a Brescia, la scorsa settimana, dove si è classificato secondo fra gli Junior, risultato che gli vale anche la leadership nella classifica europea del monomarca riservato alle Renault Clio R3. Ma il giovane romagnolo non dimentica le gare su terra e sarà tra i favoriti al 23° rally di San Crispino- 2° Città di Gubbio con una delle due Mitsubishi Lancer Evo IX della Tecno. L’altra sarà per il compagno di squadra Gianfico. “E come potrei - dice Campedelli - dimenticare gli sterrati? Guidare la Clio sull’asfalto è appagante: la vettura va forte e dà ottime sensazioni. Però la terra è la terra e non ho nessuna intenzione di starne alla larga”. A cominciare dalla gara “di famiglia” il rally di San Crispino… “Ovviamente! E’ una gara troppo bella per non farla. Le prove a Gubbio sono da Mondiale e, del resto, c’erano nel Mondiale. Lo scorso anno sono andato bene, ma ero frenato da problemi alla vettura e dal fatto di dover correre pensando al campionato. Quest’anno il mio obiettivo è un altro, non punto al Trofeo Terra, quindi a Gubbio potrò correre pensando solo a far segnare dei bei tempi e, se possibile, a vincere”. Un pronostico sul Trofeo Terra? “Il fatto di essere tornato campionato a se stante ha dato subito i suoi frutti e si è visto dalla quantità di piloti con belle vetture che hanno deciso di disputarlo. In più il calendario comprende gare come il Rally d’Italia-Sardegna valido per l’IRC e due gare di Tricolore, quali l’Adriatico e il San Marino. Sarà un signor campionato, incerto e combattuto sino alla fine”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Trofei TRT
Piloti Simone Campedelli
Articolo di tipo Ultime notizie