Al Mugello la terza prova del Trofeo Italiano Amatori

Al Mugello la terza prova del Trofeo Italiano Amatori

Da sabato si fa sul serio con i recuperi delle gare della categoria Base

Per il Trofeo Italiano Amatori 2014 si avvicina uno degli appuntamenti più attesi della stagione. Sabato 5 e domenica 6 luglio l’unico campionato nazionale di velocità appositamente concepito per i non-professionisti approda infatti al Mugello, uno degli autodromi più affascinanti a livello mondiale, che in questa formula ha sempre regalato gare estremamente spettacolari.

Il weekend toscano degli Amatori si preannuncia poi particolarmente intenso perché sarà anzitutto preceduto, giovedì 3, dalla giornata di prove libere gratuite per gli iscritti (sei turni di 20’ ciascuno), con suddivisione dei piloti in gruppi omogenei e, se sarà possibile, anche per cilindrata.

Per la serata di sabato 5 il patron Daniele Alessandrini ha poi annunciato la riproposizione di una delle iniziative non agonistiche più gradite, la festa offerta a tutti gli iscritti (con incluso buffet) nell’accogliente area del camping Mugello Verde. Il meeting, già andato in scena due anni fa nella stessa location, sarà animato oltre che dall’allegria dei partecipanti, anche dalla musica live, eseguita dalla band del pilota Marco Chiancianesi.

E infine, a rendere ancor più avvincente il fine settimana del Mugello, inserito, come i precedenti, nel programma della Coppa Italia, ci sarà il recupero, per la categoria Base, della prima prova non disputata il 13 aprile a Misano per l’interruzione delle gare.

Il raggruppamento di approccio avrà quindi a disposizione, sia nella 600 sia nella 1000, un turno di qualificazione, che si svolgerà sabato mattina, dalle 9.00, per disegnare la griglia di partenza. Gara 1 scatterà alle 13.40 per la 1000 e alle 14.25 per la 600. Gli Amatori Base avranno poi a disposizione oltre 24 ore per recuperare: si fronteggeranno infatti di nuovo domenica alle 15.30 (classe 1000) e alle 16.15 (classe 600).

Ricordiamo che nel round di Vallelunga, quello che al momento disegna le classifiche, si sono imposti due esordienti, il diciottenne marchigiano Pietro Lausdei (600) ed il ventitreenne toscano Gabriele Polidori (1000), entrambi su Honda. E’ plausibile che dopo il doppio impegno del Mugello, a cui la categoria Base arriva con le griglie di partenza al completo, le classifiche assumano una fisionomia ancor più delineata.

Vicina al “tutto esaurito” anche la Avanzata che ha invece già individuato i suoi principali protagonisti, quelli dalla cui cerchia dovrebbero uscire i nomi dei campioni 2014. A Vallelunga, nella 600, a fare bottino pieno è stato il ligure Benedetto Noberasco (Ducati), al termine di una gara combattutissima e molto incerta, ma, a cominciare dalla wild card De Santis (Yamaha), vittorioso sulla pista di casa, e passando per Mirko Temporin (Yamaha), primo sotto la bandiera a scacchi, ma penalizzato per un taglio di percorso, in tanti hanno messo in mostra grinta e competitività, uno per tutti il milanese Nicola Quinto (Honda), che si trova al vertice della classifica con ben 140 punti di vantaggio sullo stesso Temporin.

Nella top class il catino romano ha invece premiato l’altro enfant du pays Mauro Illuminato (Suzuki), ma in vetta alla generale è volato il quarantenne milanese Fabrizio Orlando (BMW) che ha fatto fruttare al meglio i due secondi posti di Misano e Vallelunga.

La categoria Avanzata avrà a disposizione i canonici due turni di prove di qualificazione al sabato e chiuderà il programma della domenica con le partenze della 600 alle 17.00 e della 1000 alle 17.45.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Trofeo Amatori
Articolo di tipo Ultime notizie