Renault Classic Cup: Henggeler sugli scudi alla Sainte Ursanne

condividi
commenti
Renault Classic Cup: Henggeler sugli scudi alla Sainte Ursanne
Peter Wyss
Di: Peter Wyss
Tradotto da: Riccardo Didier Vassalli
26 ago 2017, 16:55

Ralf si aggiudica il primo successo stagionale nell’ambita tappa in Salita, precedendo Denis Wolf e Philipp Krebs. Il secondo è stato costretto a riparare la Clio RS III nella notte dopo il bacio al muro nelle prove.

Denis Wolf, Renault Clio RS III, Racing Team Zäziwil
Denis Wolf, Renault Clio RS III, Racing Team Zäziwil
Dario Kasper, Renault Clio RS III, RCU
Philipp Krebs, Renault Clio RS II, Equipe Bernoise
Denis Wolf, Renault Clio RS III, Racing Team Zäziwil, Incidente
Denis Wolf, Renault Clio RS III, Racing Team Zäziwil, Incidente
Dario Kasper, Renault Clio RS III, RCU
Philipp Krebs, Renault Clio RS II, Equipe Bernoise
Pirmin Scheidegger, Renault Clio RS III, Ecurie Basilisk
Ralf Henggeler, Renault Clio RS III Cup, Equipe Bernoise
Ralf Henggeler, Renault Clio RS III Cup, Equipe Bernoise
Denis Wolf, Ralf Henggeler, Philip Krebs, podio

Soltanto sette dei quattordici piloti andati a punti nel Renault Classic Cup 2017 si sono presentati ai nastri di partenza della corsa di Velocità in Salita internazionale Sainte Ursanne-Les Rangiers il fine settimana del 19 e 20 agosto. La prima manche di prove ha però tolto uno dei protagonisti del trofeo monomarca: Daniel Borer, vincitore lo scorso anno, è stato costretto al forfait a causa di un guasto al cambio.

Allo stesso tempo, Giuliano Maschietto, operaio presso la Borer Motorsport a Pratteln, è stato protagonista di un incidente con la propria Clio II, portando a cinque il numero di partecipanti. 

Sventurata anche la prestazione di Denis Wolf, colpevole di aver frenato troppo tardi alla curva Petit Susten, andando a baciare il muro nella terza e ultima manche di prove. Il leader della classifica, insieme al proprio team, ha fatto tutto il possibile per riparare il danno alla parte posteriore della Clio RS III.

 

Il “Lupo” si è quindi accontentato del secondo posto alle spalle di Ralf Henggeler nell’interminabile corsa domenicale. “Nella seconda sessione ho trovato la giusta confidenza con vettura e tracciato, riuscendo a superare Philipp Krebs e assicurarmi la piazza d’onore. Aver guadagnato punti è stato importantissimo. Henggeler? Era imprendibile, conosceva molto bene il percorso”, ha ammesso Denis.

Il vincitore Ralf Henggeler, autore di un tempo record nella prima sessione di corsa, è stato tuttavia agevolato dall’assenza di Daniel Borer. “Amo questo percorso. Senza Daniel è stato un po’ più facile per me riuscire a vincere”. 

Terzo posto per il sempre competitivo Philipp Krebs (Clio II). “La corsa l’ho persa nella seconda corsa, nella quale sono stato troppo prudente a causa di alcune macchie d’olio presenti sull’asfalto. Peccato per aver perso tre punti nella Coppa della Montagna, ma a Oberhallau e Gurnigel troverò tracciati più congeniali al mio stile di guida”, le parole di un fiducioso Krebs.

I novelli Dario Kasper e Pirmin Scheidegger hanno chiuso la competizione Sainte Ursanne-Les Rangiers con un ampio ritardo nei confronti dei primi tre classificati, piazzandosi quarto e quinto, nonché ultimo e penultimo.

Renault Classic Cup - standings after 9 rounds

Prossimo articolo Trofei marca svizzera
Jean-Paul von Burg pigliatutto nella tappa sul circuito di Digione!

Previous article

Jean-Paul von Burg pigliatutto nella tappa sul circuito di Digione!

Next article

Renault Classic Cup: Krebs stende tutti a Oberhallau!

Renault Classic Cup: Krebs stende tutti a Oberhallau!
Carica i commenti