Guy Martin vuole provare a correre la Pikes Peak!

Lo specialista del Tourist Trophy dovrebbe iscriversi con una Suzuki turbo da oltre 300 cavalli

Guy Martin vuole provare a correre la Pikes Peak!
Non è un segreto che gli organizzatori della Pikes Peak, la corsa in salita più famosa e spettacolare al mondo, abbiano sempre desiderato coinvolgere i piloti del Tourist Trophy, per dare lustro alla competizione andando a pescare nel bacino di una gara che per certi aspetti può essere considerata simile. Stando a quanto riportano i nostri colleghi di AsphaltandRubber, Guy Martin sarebbe molto vicino a confermare la sua presenza alla Pikes Peak 2014, che è in programma per il 27-28-29 giugno prossimi. Le rumour sembrano pressoché confermate, visto che viene citata anche la moto con cui Martin dovrebbe partecipare, che è una delle special costruite dallo stesso Guy: una Suzuki GSX-R 1100 del 1992 con telaio Marte e dotata di turbocompressore. Si tratta di una moto accreditata di circa 320 cavalli quindi un oggetto decisamente impegnativo da gestire in una gara in salita. Con questa potenza però, e grazie al fatto che il tracciato di gara, come sappiamo, è stato ormai completamente asfaltato, la scelta di Guy Martin potrebbe anche rivelarsi vincente. Noto che il record attuale in gara è detenuto da Carlin Dunne e dalla sua Ducati Multistrada, che nel 2012 fece segnare un tempo di 9'52"819. Lo stesso Dunne lo scorso anno andò vicino al suo record quando partecipò in sella alla Lightning elettrica, e questo dimostra che alla Pikes Peak ancora oggi si possono fare tempi bassi con moto molto diverse. Insomma, non siamo in grado di capire a priori se Guy Martin sarà in grado di vincere alla Pikes Peak o meno, ma che vinca o no la partecipazione di un pilota di caratura mondiale come lui (ricordiamo che Martin è il più famoso pilota che corre al Tourist Trophy, pur senza aver mai vinto la famosa corsa su strada) vale già da sola il prezzo del biglietto. Staremo a vedere!
condividi
commenti
Il Team Vercarmoto ingaggia Mark Miller per il TT Zero

Articolo precedente

Il Team Vercarmoto ingaggia Mark Miller per il TT Zero

Articolo successivo

Michael Dunlop apre le danze nel Dainese Superbike

Michael Dunlop apre le danze nel Dainese Superbike
Carica i commenti