Mercedes
Germany
Team

Mercedes

Filtri:

Campionato Pilota Team Evento Location Tipo di articolo Data
2.842 articoli
Cancella tutti i filtri
Mercedes
Campionato
Loading...
Pilota
Loading...
Team
Loading...
Evento
Loading...
Location
Loading...
Tipo di articolo
Loading...
Data

Ultime notizie di Mercedes

Griglia
Lista

Hamilton: "Non capisco perché le F1 siano sempre più pesanti"

Il sette volte campione del mondo ha criticato la direzione presa dalla Formula 1 con monoposto che nel corso degli ultimi anni sono diventate sempre più pesanti e chiede che si segua una strada diversa.

Wolff: "2 gare complicate non cambiano i piani per il 2022"

Toto Wolff ha voluto sottolineare come, nonostante i risultati deludenti arrivati al termine del GP di Monaco e di Baku, la Mercedes non sposterà risorse dal progetto 2022 a quello attuale.

Bottas: senza rinnovo l'opzione è il ritiro dalla F1

Il finlandese sta attraversando il momento più difficile della sua carriera: Valtteri, consapevole di non ottenere la conferma in Mercedes, sta pensando di chiudere con i GP avendo come alternativa solo la Williams, dove non vuole tornare. Bottas cercherà uno sfogo nei rally?

Hamilton: meno ingaggio ma raddoppio del bonus mondiale

Lewis sta discutendo con la Stella il rinnovo di un anno più un'opzione. L'epta campione accetterebbe un'offerta di Stoccarda con un piccolo ribasso sull'ingaggio, ma con il raddoppio del premio in caso di mondiale. Wolff si concede tempo fino al 15 giugno per chiudere la questione affinché non diventi una querelle come l'anno scorso.

Horner punzecchia Wolff: "Ha messo il team sulla graticola"

Il team principal della Red Bull non ha perso l'occasione per punzecchiare Toto Wolff dopo le dure parole espresse dal manager austriaco a seguito della disfatta di Baku.

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Mercedes: ecco il pulsante del brake magic di Hamilton

Dopo il divieto del DAS che era utile a scaldare le gomme, la Mercedes ha ulteriormente sviluppato un sistema che serve a innescare la temperatura degli pneumatici nel giro di lancio. Scopriamo come funziona il sistema che Lewis ha attivato inopinatamente dopo la seconda partenza, causando il lungo che lo ha privato di una possibile vittoria.

Hamilton: un errore che manda in fumo un secondo posto

Il GP dell'Azerbaijan determina uno zero a zero fra i due pretendenti del mondiale. Se Verstappen ha pagato una gomma che si è afflosciata, Hamilton ha sprecato una grande occasione per guadagnare dei punti importanti sul rivale. Alla ripartenza del mini GP l'inglese è finito nella via di fuga alla prima curva per aver toccato inavvertitamente un comando che spostava la ripartizione di frenata per scaldare le gomme.

Chinchero: "Il peggior errore da quando Lewis è in Mercedes"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano il pazzesco Gran Premio d'Azerbaijan. Buon ascolto!

Hamilton spiega l'errore: "Colpa del pulsante 'magic'"

Il pilota della Mercedes ha gettato al vento le possibilità di andare a podio a causa di un lungo alla ripartenza dovuto alla accidentale riattivazione della mappatura utilizzata durante la safety car.

GP Azerbaijan: Verstappen a muro, sbaglia Hamilton, vince Perez!

Sergio Perez si aggiudica il GP dell'Azerbaijan dopo una gara al cardiopalma: esplode una gomma a Verstappen quando era in testa. La gara è stata sospesa con la bandiera rossa e alla ripartenza Hamilton, secondo, è finito lungo nella via di fuga. Con i due sfidanti per il mondiale a zero punti, si è imposto il messicano della Red Bull davanti al redivivo Vettel con l'Aston Martin e a Gasly con l'AlphaTauri. La Ferrari è solo quarta con Leclerc partito dalla pole.

Mercedes: Hamilton si... scarica e torna protagonista

Lewis è riuscito ad agguantare un'inattesa seconda posizione sulla griglia del GP dell'Azerbaijan: l'inglese ha lavorato con la squadra per deliberare una W12 difficile da guidare, ma molto prestazionale che gli ha permesso di andare oltre i problemi di innesco delle temperature delle gomme. Hamilton ha scelto un assetto aerodinamico meno resistente, mentre Bottas è rimasto con una soluzione meno estrema, ma poco efficiente.

Ferrari: può vincere con 25 cavalli in meno di Mercedes?

Le rilevazioni fonometriche di Baku indicano che la power unit Honda sia meno potente di quella Mercedes di una quindicina di cavalli, mentre lo 065/6 della Scuderia ha ridotto a 25 cavalli il gap dalla vetta, dimezzando il valore registrato l'anno scorso. A Maranello sono riusciti a fare un sorpasso sulla Renault anche se solo di 5 cavalli. La freccia nera può spendere un po' di potenza alla ricerca del carico, mentre Red Bull e Ferrari vanno con ali scariche.

Mercedes - Red Bull: una battaglia che è a tutto campo

Verstappen era il grande favorito per la pole con la Red Bull, mentre Hamilton sembrava condannato a un'altra gara diffivcile come Monaco. Le qualifiche, invece, ci hanno dipinto uno scenario del tutto diverso con il campione del mondo capace di cogliere un'inattesa prima fila davanti all'olandese. Scopriamo quali sono gli scenari in vista della gara, tenuto conto delle fibrillazioni che riguardano anche le ali flessibili.

Hamilton secondo e contento: "Un risultato inatteso"

Dopo le difficoltà patite al venerdì il sette volte campione del mondo è riuscito a piazzare la zampata in qualifica e conquistare un secondo tempo che ha il sapore di una pole position.

Leclerc stupisce: grande Ferrari in pole anche a Baku!

Charles firma la nona pole position della carriera con la Ferrari nelle qualifiche del GP dell'Azerbaijan sfruttando la scia della Mercedes. Dietro alla Rossa è spuntato Hamilton in grado di uscire dalla crisi delle prove libere: il campione del mondo è riuscito a stare davanti a Verstappen, grande delusione con la Red Bull. Quattro le bandiere rosse: l'ultima causata da Tsunoda ha costretto Sainz a sbattere per non rischiare di urtarlo. Carlos è quinto.

F1, Baku, Libere 3: Verstappen sbatte, Gasly prevale, Hamilton risale

L'AlphaTauri stupisce nella terza sessione di prove libere del GP dell'Azerbaijan: Gasly è il più veloce davanti alla Red Bull di Sergio Perez, mentre Verstappen ha sbattuto alla curva 15 a metà turno. Hamilton, grazie a una scia poderosa, ha portato la Mercedes al terzo posto, mentre Bottas è ancora 13esimo. La Ferrari si difende bene con il quarto posto di Leclerc e il quinto di Sainz.

Le ali Red Bull non flettono più, ma chi rischia di diventare vittima?

Mercedes e McLaren minacciano di presentare un reclamo se la FIA non interverrà, mentre la Red Bull si è messa a posto a Baku con un'ala posteriore che quasi non si muove. Il caso, quindi, dovrebbe sgonfiarsi. E' possibile, invece, che non sia così perché nella Direttiva Tecnica era spiegato cosa la Federazione Internazionale considera illegale nella costruzione e potrebbe pagarne le conseguenze chi non ha avuto modo di mettersi a posto per questo GP.

Perché la Mercedes non scalda più le gomme?

Hamilton 11esimo e Bottas 16esimo: le prove libere di Baku consegnano una Mercedes nei guai come a Monte Carlo. La W12 dominatrice a Barcellona non riesce più a mandare in temperatura le gomme e soffre nel giro lanciato, mentre sembra essere competitiva nel passo gara. Cosa sta succedendo alla freccia nera? Il team di Brackley cercherà delle risposte nel lavoro notturno al simulatore.

Hamilton: "Non è facile vedersi fuori dalla top ten"

Il sette volte campione del mondo ha chiuso le FP2 con l'11 tempo ed ha affermato di non capire il perché di questa prestazione. Pretattica o la Mercedes è davvero in difficoltà?

F1, Baku, Libere 2: Perez spinge le Red Bull, poi le Ferrari!

Perez è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP di Azerbaijan: il messicano precede di un decimo Verstappen. Dietro alle due Red Bull si confermano le due Ferrari con Sainz davanti a Leclerc. Il monegasco ha rovinato l'ala anteriore contro le barriere. Male le Mercedes con Hamilton 11esimo e Bottas 16esimo: non hanno cercato le prestazioni e si nascondono? Ottimo Giovinazzi settimo con l'Alfa Romeo.

F1, Baku, Libere 1: Verstappen, poi le due Ferrari

La Red Bull detta legge con Verstappen dopo la prima sessione di prove libere del GP dell'Azerbaijan, ma dietro all'olandese spuntano a sorpresa le due Rosse di Leclerc e Sainz. La Mercedes è solo settima con Hamilton e decima con Bottas: l'inglese ha fatto il tempo subito e poi ha avuto problemi di messa a punto. Quarto è Perez davanti a Ricciardo in ripresa con la McLaren.

Red Bull scarica anche il flap, Mercedes cerca downforce

Le due squadre che sono in lizza per il modniale 2021 hanno un approccio completamente opposto per una pista come quella di Baku: la Red Bull, oltre al profilo principale a cucchiaio, utilizza un flap mobile che è stato tagliato, mentre la Mercedes conta di sfruttare un'ala più carica confidando nella maggiore potenza della power unit della Stella. Chi avrà ragione?

Bottas: "Sono sorpreso che mi abbiano incolpato del pit stop"

Il finlandese non è arrivato in orario a Baku perché ha avuto un problema aereo: alle domande della conferenza stampa FIA ha risposto dall'aeroporto di casa, ma Valtteri non si è tirato indietro a esprimere con chiarezza il suo pensiero: "A Monaco mi sono fermato due o tre cm rispetto alla linea del pit stop: non credo di aver sbagliato". Il nordico è convinto di poter dare una svolta alla sua stagione in Azerbaijan.

Scoppia la guerra delle ali flessibili? Scopriamo l'intrigo di Baku

In attesa che dal 15 giungo entrino in vigore le nuove verifiche tecniche che imporranno maggiori carichi sulle ali posteriori, nel GP azero c'è la minaccia di Mercedes di presentare un reclamo, contestando la flessibilità dei profili Red Bull che rispettano il regolamento alla lettera, ma non nello spirito. Oltre alla squadra di Milton Keynes verrebbe colpita la maggioranza dei team. E la squadar di Brackley non sarebbe indenne sull'ala anteriore.

Wolff: "A Baku ci aspettiamo un altro Gran Premio difficile"

Il team principal Mercedes ha fatto un'approfondita analisi sul deludente weekend di Monaco da parte della Stella: i tecnici di Brackley avrebbero capito le cause che hanno portato a un GP non in linea con le aspettative, ma Toto teme che anche la pista azera possa essere più favorevole alle Red Bull.

Formula E: Mercedes firma l'opzione per lo sviluppo della Gen3

Dopo i ritardi degli scorsi mesi Mercedes ha annunciato oggi di aver sottoscritto con la FIA l'opzione per lo sviluppo della Gen3 anche se non ha ancora confermato la sua partecipazione al campionato.

Quanto può valere un post di un pilota di F1 su Instagram?

Il sito GamblingDeals.com ha effettuato una stima dei potenziali guadagni che avrebbero i piloti di F1 se ogni post fosse pubblicizzato. Hamilton guiderebbe questa classifica grazie ad un esercito di ben 22 milioni di followers.

Mercedes: le modifiche (sbagliate) che hanno penalizzato Hamilton

Per il GP di Monaco la squadra campione del mondo non si è limitata a cambiare l'angolo di sterzo della W12, ma ha rivisto anche l'aerodinamica e la presa dei freni anteriore, scombinando un equilibrio che era stato trovato. Bottas si è adattato a una macchina che non riusciva a trasferire energie sugli pneunatici, mentre Hamilton è andato in difficoltà come non mai. Scopriamo cosa è successo sulla freccia nera.

Ali flessibili, Marko: "Red Bull in regola, Wolff pensi alle sue"

Helmut Marko ha risposto piccato a Toto Wolff sulla saga delle ali flessibili, quando la Formula 1 a Baku sarà in vista dell'ennesimo capitolo di questa polemica.

Perché il GP di Monaco merita il suo posto in Formula 1 Prime

Perché il GP di Monaco merita il suo posto in Formula 1

Lo scorso Gran Premio di Monaco è stato avaro di duelli in pista, ma nonostante le poche emozioni l'evento del Principato merita di restare in calendario per via delle numerose sfide che comporta a piloti e team.

Hamilton: "Guerra psicologica? Infantile, non me ne frega nulla"

Lewis Hamilton combatterà contro Max Verstappen per il titolo di Campione di Formula 1 senza ricorrere ad una battaglia psicologica.

Mercedes: il rinnovo di Hamilton slitta per le scorie di Monaco?

Mercedes e Lewis prima del GP di Monaco avevano fretta di rinnovare il contratto di un anno con l'opzione per quello successivo. Dopo i fatti del Principato, invece, ci sarebbe stato un raffreddamento di Stoccarda. Tocca a Toto Wolff portare in porto la trattativa entro metà giugno: sembrava tutto facile, ma qualcosa si è complicato.

Hamilton e Mercedes: tensione alle stelle a Monte Carlo

Il sette volte campione del mondo ha recitato il ruolo della comparsa a Monaco, ma a stupire, più che il risultato, sono stati i duri attacchi che Lewis ha lanciato pubblicamente nei confronti del team per tutto il weekend.

Mercedes: il dado spanato perché Bottas non era allineato

Il meccanico con la pistola dell'anteriore destra ha dovuto imboccare il dado con un movimento leggermente in diagonale perché la W12 di Valtteri non è arrivata alla piazzuola del pit stop perfettamente allineata alle righe. Ecco perché si sarebbe spanato il serraggio causando il clamoroso ritiro del pilota finlandese. A Brackley studieranno cosa fare per evitare che quella figuraccia non si ripeta più.

Ali flessibili: Mercedes minaccia di fare reclamo a Baku

Toto Wolff ha rivelato che la saga legata alla flessibilità delle ali posteriori potrebbe sfociare in reclami ufficiali se le squadre che ne dispongono saranno autorizzate ad utilizzarle anche a Baku.

Mercedes non è ancora riuscita a togliere la gomma di Bottas!

Valtteri Bottas è stato costretto al ritiro durante il GP di Monaco a causa di un dado sfilettato che ha impedito ai meccanici di cambiare la ruota. Il team proverà a tagliarlo solo quando tornerà in sede.

GP di Monaco: le emozioni della gara più glamour di F1

Il Gran Premio di Monaco proclama vincitore Max Verstappen e la Red Bull, ma la Ferrari ritrova il podio grazie a Carlos Sainz, anche se c'è estrema amarezza per il ritiro ancor prima del via di Leclerc

Red Bull sugli scudi, Mercedes senza anticorpi per la sconfitta

Max Verstappen, vincendo il GP di Monaco, porta la Red Bull in testa alle classifiche dei due mondiali scavalcando una Mercedes molto vulnerabile nel Principato. La squadra di Toto Wolff mostra delle crepe nella gestione delle W12 in difficoltà nel mandare in temperatura le gomme. La squadra di Milton Keynes raccoglie un successo importante confermando il ruolo di grande favorita in questa stagione combattutissima.

Hamilton: "Non si può ripetere un weekend così"

Il pilota della Mercedes non ha nascosto la sua delusione per il settimo posto di Monaco che gli è costato la leadership iridata. Non è però tanto questo a preoccupare Lewis, gli interessa di più trovare delle risposte per evitare che si possa ripetere una situazione del genere tra scarse prestazioni e strategie sbagliate.

Mercedes: duro chiarimento serale con Hamilton

Toto Wolff ieri sera ha spiegato che c'è stato subito l'auspicato meeting con Hamilton per chiarire cosa non ha funzionato nelle qualifiche e lo stesso Lewis ha ammesso: “Abbiamo avuto una discussione dura e onesta tra di noi come squadra, mi piace avere la conferma che possiamo essere onesti l'uno con l'altro". I tecnici della Stella hanno ammesso di non aver seguito le indicazioni del pilota per cercare di mandare in temperatura le gomme.

La Mercedes non funziona, Hamilton critica la squadra

Il campione del mondo nel ruolo di comparsa a Monaco: Lewis è solo settimo dopo le qualifiche perché la sua Mercedes non manda le gomme nella giusta finestra di temperature. Hamilton accusa il team di non aver fatto tutto quello che era necessario e non capisce come Bottas sia stato in grado di arrivare a ridosso della Red Bull di Verstappen. L'epta campione è poco fiducioso per la gara.

Hamilton settimo: "Vittoria fuori dalla nostra portata"

Il pilota della Mercedes non ha nascosto la sua delusione al termine delle qualifiche del Gran Premio di Monaco, nelle quali non è riuscito a fare meglio del settimo tempo. Un risultato che sembra già quasi una sentenza per il proseguimento del weekend.

Bottas: "Peccato, stavo dando tutto nell'ultimo giro"

Il finlandese ha tenuto alto l'onore della Mercedes con il terzo tempo in una giornata in cui sono state la Ferrari e la Red Bull a spartirsi la prima fila. C'è il rammarico però per la bandiera rossa che gli ha impedito di provare a fare meglio.

GP Monaco: Leclerc porta in pole la Ferrari, ma sbatte!

La Scuderia coglie la pole position nel GP di Monaco con Charles Leclerc che centra la migliore prestazione e poi sbatte la SF21 alla Piscina causando la bandiera rossa che ha impedito ad altri piloti di attaccare la sua prestazione. Verstappen è secondo con la Red Bull davanti a Bottas con la Mercedes. Delude Hamilton solo settimo con la freccia nera poco a suo agio nel Principato.

F1, Monaco, Libere 3: Verstappen braccato dalle due Ferrari!

La Red Bull dell'olandese detta il passo nella terza sessione di prove libere del GP di Monaco: Verstappen precede solo di 47 millesimi Sainz con la Ferrari. Leclerc, terzo, è più staccato davanti a Bottas, mentre Hamilton è solo settimo con la Mercedes che non manda in temperatura le gomme. Sbatte Schumacher con la Haas a fine sessione, dopo che Latifi aveva picchiato con la Williams all'uscita delle Piscine.

Monaco: Mercedes e Red Bull affilano le armi per il weekend

Come da tradizione il venerdì le monoposto di Formula 1 non hanno girato sul tracciato ed il giorno di pausa è stato sfruttato dai due team di punta per affilare le armi in vista della qualifica e della gara.

Ecco i piloti Mercedes nel battaglione dei 125 del Nurburgring

La Casa della Stella ha scelto i propri piloti da fornire alle AMG GT3 di HRT e GetSpeed Performance per puntare al successo sul Nordschleife, dove l'elenco iscritti è corposo in tutte le categorie.

Hamilton è ottimista, Verstappen poco soddisfatto (per ora)

Siamo abituati a vederli davanti e bisogna cercarli più in basso nella lista dei tempi delle prove libere del GP di Monaco, ma Lewis Hamilton e Max Verstappen sono consapevoli del potenziale delle loro monoposto e analizzano la giornata del Principato in modo diverso, certi che la musica sarà destinata a cambiare sabato per la qualifica. Una partenza in testa può valere mezza gara...

Ferrari stupisce alle Piscine, Mercedes con meno potenza

L'analisi delle telemetrie del miglior giro di Charles Leclerc confrontato con quella di Lewis Hamilton nella seconda sessione di prove libere del GP di Monaco mostra dei dati molto interessanti che testimoniano l'indiscutibile crescita della Rossa, ma anche la scelta di Mercedes di limitare il potenziale della power unit con una rinuncia a una quarantina di cavalli.

Hamilton: "Stupito dal miglioramento delle Ferrari"

Il pilota della Mercedes ha chiuso al terzo posto, alle spalle delle due Ferrari, che sono state la grande sorpresa della prima giornata di prove del GP di Monaco. Lewis però ha già in mente delle modifiche per sfruttare meglio le gomme ed avvicinarsi.

Bottas: "Ferrari veloci, io non ho feeling con l'anteriore"

Il finlandese ha chiuso il secondo turno di Libere con il quinto tempo ed ha lamentato non solo un scarso feeling con l'avantreno, ma anche difficoltà a mandare subito in temperature le gomme.

F1, Monaco, Libere 2: le due Ferrari sono davanti!

Leclerc ha preceduto di 112 millesimi Sainz nella seconda sessione di prove libere del GP di Monaco: la Ferrari detta il passo con le gomme soft e con entrambi i piloti precede la Mercedes di Hamilton e la Red Bull di Max Vestappen. I tifosi del Cavallino possono sognare? A Maranello preferiscono mantenere un basso profilo, senza alimentare troppe illusioni. La McLaren sesta con Norris è a sei decimi dalle Rosse: si sta nascondendo?

F1, Monaco, Libere 1: fra due Red Bull c'è la Ferrari!

Perez è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP di Monaco con la Red Bull dotata di gomme soft davanti a Sainz subito in palla con la Ferrari dotata di mescola gialla. Terzo è Verstappen davanti all'AlphaTauri di Gasly. Le Mercedes sono solo quinta e sesta con Hamilton e Bottas, mentre Leclerc è ultimo a causa di un cedimento del cambio dopo quattro giri.

Russell aspetta la Mercedes: "Vorrei un contratto biennale"

L'inglese saputa la notizia del rinnovo di Norris con la McLaren si complimenta con il connazionale e auspica di poter firmare l'anno prossimo un contratto che sia almeno di due anni: "Si è visto quanto sia stato difficile adattarsi a un nuovo team per chi ha cambiato squadra - ha detto George - per cui ovunque io sia in futuro vorrei mettere le basi per iniziare un lavoro di crescita che possa portare a dei risultati". La Mercedes quindi è avvisata.

Hamilton: "Monaco bellissima, ma in gara vedremo un trenino"

Il pilota della Mercedes ha sottolineato il paradosso del Principato: una pista esaltante per i piloti in qualifica, ma che ormai impone gare noiose per l'impossibilità di sorpassare. Lewis ha parlato anche del suo buon rapporto con Verstappen, aggiungendo che farà di tutto per evitare di avere contatti con il rivale della Red Bull, che vede come favorita per il weekend monegasco.

Test Pirelli: Mercedes rinuncia, al Ricard subentra Ferrari

La squadra campione del mondo ha ufficializzato che non aderirà ai due giorni di collaudo previsti dalla Pirelli per sviluppare le gomme wet 2022. La Mercedes non vuole sforare i vincoli di spesa dettati dal Budget cap per cui la Casa milanese ha invitato la Ferrari a proseguire il lavoro sugli pneumatici ribassati. La Scuderia si è resa disponibile, ma a Monte Carlo si parlerà di come ovviare al problema dei costi l'anno prossimo.

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Classifica Forbes: Hamilton è solo ottavo fra i Paperoni dello Sport

Nella top 10 stilata da Forbes per l'anno 2020 il sette volte campione del mondo figura all'ottavo posto, mentre la testa della graduatoria è capeggiata Conor McGregor, il lottatore di arti marziali miste irlandesi che ha preceduto Lionel Messi e Cristiano Ronaldo i due assi del calcio. Scopriamo la graduatoria nel dettaglio.

Steiner: "Il team radio di Wolff? Voleva farsi pubblicità"

Il team principal della Haas ha commentato il team radio con il quale Toto Wolff ha invocato a gran voce le bandiere blu nei confronti di Nikita Mazepin, ed ha stuzzicato il manager austriaco lanciando anche una stoccatina.