GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
70 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Evento concluso
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
13 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Shakedown in
13 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
18 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
13 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
20 giorni
ELMS
G
Barcellona
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Monza
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
62 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
118 giorni

TCR Europe: Lloyd festeggia in Gara 2, prezioso podio per Briché

condividi
commenti
TCR Europe: Lloyd festeggia in Gara 2, prezioso podio per Briché
Di:
22 set 2019, 12:22

L'inglese è perfetto e precede Magnus, mentre il francese risale terzo e si porta a -48 in classifica da Files, quinto. Bel recupero anche di Panciatici e Morbidelli, figuraccia di Al-Khelaifi.

Daniel Lloyd torna al trionfo nel TCR Europe Series vincendo Gara 2 a Barcellona sfruttando al meglio la pole position della griglia invertita.

Al volante della Honda Civic Type R preparata dal Brutal Fish Racing Team, l'inglese è stato perfetto fin dallo spegnimento dei semafori, nonostante la grandissima pressione messagli dall'Audi RS 3 LMS di Gilles Magnus (RACB National Team-Comtoyou Racing), riscattatosi dopo l'incidente di ieri andando a prendersi un bel secondo posto.

Importantissimo invece il terzo gradino del podio andato a Julien Briché in termini di lotta per il titolo. Persa la vittoria "a tavolino" in Gara 1, il francese della JSB Compétition è risalito dall'ottava posizione in griglia fino alla Top3 con la propria Peugeot 308, compiendo due bei sorpassi nelle prime tornate ai danni di Tom Coronel (Boutsen Ginion Racing) e Jack Young (Vuković Motorsport) che lo fanno rimontare e prendere punti importanti che lo tengono ancora in lotta per il successo in campionato.

Questo perché il leader Josh Files, dopo lo 0 di ieri, conclude quinto dietro alla Renault Mégane R.S. condotta dall'ottimo Young; l'inglese della Target Competition ha dovuto sgomitare parecchio dalla nona casella dello schieramento, andando ad essere la migliore delle Hyundai i30 N precedendo quella di un Nelson Panciatici (M Racing) ancora una volta molto aggressivo partendo 11°.

Teddy Clairet è settimo e unica Peugeot della sua squadra a vedere la bandiera a scacchi, poiché il fratello Jimmy si è dovuto arrendere al giro 9 quando era in zona punti. Il francese è davanti alla Honda Civic Type R di Coronel, alle prese nelle ultime tornate con le Hyundai i30 N di Dominik Baumann ed Andreas Bäckman (Target Competition), e Luca Engstler (M1RA), che hanno regalato spettacolari sportellate per le ultime posizioni della Top10 assieme alla Cupra di Alex Morgan (Wolf-Power Racing).

Con loro c'è anche un Gianni Morbidelli bravissimo a risalire dalla 21a alla 13a posizione, mettendo la Volkswagen Golf GTI della WestCoast Racing davanti a quella del Team WRT guidata da Maxime Potty, a punti assieme alla Peugeot 308 di Aurélien Comte (DG Sport Compétition).

Resta a mani vuote Santiago Urrutia, che al giro 4 aveva provato ad assaltare la quarta posizione occupata in quel momento da Coronel; il ragazzo del Team WRT ha spiattellato le gomme della sua Audi RS 3 LMS e nel finale è andato in crisi nera senza poter difendersi dagli attacchi dei rivali, che lo hanno via via scavalcato.

Altro giro a vuoto per Luca Filippi (BRC-Hyundai), punito con un Drive Through per aver superato in regime di Safety Car; la vettura di sicurezza era dovuta entrare al giro 2 per consentire la rimozione delle auto di Gilles Colombani e Gustavo Moura, ferme lungo il tracciato per problemi diversi, per poi ridare il via al giro 4 con 12' sul cronometro.

Da segnalare anche la figuraccia di Abdulla Al-Khelaifi (PCR Sport), 35° e ultimo sullo schieramento, ma andato a distruggere la sua Cupra alla partenza del giro di formazione stampandosi rovinosamente sul muretto dei box, con il qatariota incapace di gestire le gomme fredde in pochissime decine di metri.

In classifica di campionato Files sale a 202 punti, ma Briché riduce a 48 il distacco dal britannico, mentre l'unico che ancora resta con un lumicino di speranza acceso è Andreas Bäckman, a -83 dalla vetta. Nonostante la rimonta, Panciatici è a -88 e con 85 punti ancora in palio nell'ultimo round di Monza saranno in tre a giocarsi il tutto per tutto.

TCR Europe - Barcellona: Gara 2

Articolo successivo
TCR Europe: Briché vince Gara 1 a Barcellona e riapre i giochi

Articolo precedente

TCR Europe: Briché vince Gara 1 a Barcellona e riapre i giochi

Articolo successivo

Primo test all'Hungaroring per la Hyundai ETCR

Primo test all'Hungaroring per la Hyundai ETCR
Carica i commenti