Due buone gare per Stefano Comini a Shanghai

condividi
commenti
Due buone gare per Stefano Comini a Shanghai
16 apr 2015, 07:59

Lo svizzero della Target Competition ha chiuso con un podio e un quarto posto il secondo evento stagionale.

Nel weekend scorso è andato in scena il secondo round della TCR Series sul circuito di Shanghai che ha visto la conquista di un quarto e di un secondo posto per pilota Stefano Comini.

Il ticinese, presentatosi primo in classifica, ha avuto delle difficili prove libere in cui ha risentito dei 30 kg di zavorra assegnati come success ballast da regolamento, e ha cercato di gestire al meglio questo peso aggiuntivo, ottenendo l’ottava posizione in Q1 (2:18.536)

Al via di Gara 1 Comini scattava dall’ottava posizione della griglia di partenza, lo spunto iniziale non è stato ottimo, ma un primo giro spettacolare gli ha permesso di risalire sin da subito verso la testa della gara, raggiungendo la quarta piazza. Durante il secondo giro il ticinese mostra la grinta, la determinazione e la freddezza che lo caratterizzano con un sorpasso mozzafiato su Muennich, portandosi così al terzo posto.

Il 25enne ha difeso la sua posizione chiudendo tutte le porte agli inseguitori, impedendo ripetutamente il sorpasso. Durante l’ottavo giro,la Honda di Muennich si dimostrava più veloce (le vetture della casa giapponese raggiungono infatti ben 10 km/h in più della Seat Leon di Comini, sul dritto) ed il giovane è stato costretto a cedere, sfilando quarto. Una buona gara ed uno spettacolo entusiasmante che non hanno lasciato gli spettatori senza colpi di scena, facendogli trattenere il respiro curva dopo curva.

Così come si è mostrata essere anche Gara 2, ricca di battaglie e sorpassi fino alla bandiera a scacchi.
Eccellente la prestazione di Stefano Comini che sul circuito di Shanghai è riuscito a “domare” i cavalli delle Honda avversarie guadagnandosi un ottimo secondo posto nella seconda gara e chiudendo positivamente la trasferta cinese.

Le posizioni dello schieramento di partenza sono state scomposte sin dai primi giri, dando il via ad una gara emozionante, in cui non sono mancati colpi di scena.
Comini è riuscito a portarsi in testa al gruppo già al primo giro, ma nei passaggi successivi è risultato sempre più difficile contrastare gli attacchi della Honda di Morbidelli, per contro la vettura del giovane ticinese continuava a risentire dei 30 kg di zavorra.

Bagarre serrata per diversi giri tra lo svizzero ed il pesarese, Comini viene toccato da Morbidelli, perdendo diversi secondi e facendo pensare al peggio per l’esito della gara, ma fortunatamente si è dimostrato essere in grado di gestire la difficile situazione, celebrando una rivincita delle Seat con la chiusura al secondo posto alle spalle del suo compagno di squadra Belicchi, cogliendo un podio più che meritato e completando la prima doppietta della stagione in casa Target Competition .

Ecco il commento di Comini: “Una gara a dir poco entusiasmante! Ricca di sorpassi, ho lottato sino alla fine nonostante l’evidente supremazia di Honda, che soprattutto sul dritto non ci da alcuna tregua. Insomma una gara esattamente come piace a me... da togliere il fiato!E poi... il mondo visto dal podio è tutta un’altra cosa! Ringrazio inoltre il Team Target Competition: la preparazione della vettura è stata a dir poco eccellente! Prossimo obiettivo Valencia!”.

Prossimo articolo TCR
Kevin Gleason, un inizio sorprendente

Previous article

Kevin Gleason, un inizio sorprendente

Next article

Belicchi: "Orgoglioso di una vittoria così"

Belicchi: "Orgoglioso di una vittoria così"

Su questo articolo

Serie TCR
Piloti Stefano Comini
Tipo di articolo Ultime notizie