Michelisz fonda il team M1RA e ingaggia Colciago e Tassi

L'unghesere della Honda WTCC ha creato una propria squadra e sarà al via della stagione 2017 con due Honda Civic TCR per il giovanissimo suo connazionale e l'esperto Campione della TCR Italia.

Michelisz fonda il team M1RA e ingaggia Colciago e Tassi
Norbert Michelisz
Attila Tassi e Norbert Michelisz M1RA
Roberto Colciago
Roberto Colciago
Logo M1RA
Podium: Race winner Roberto Colciago, Honda Civic TCR, Target Competition; second place Stefano Comi
Attila Tassi, B3 Racing Team Hungary, SEAT León TCR
Attila Tassi, B3 Racing Team Hungary, SEAT León TCR
Attila Tassi, Seat Leon, B3 Racing Team Hungary
Attila Tassi, B3 Racing Team Hungary, SEAT León TCR

Norbert Michelisz sarà protagonista in TCR International Series per la stagione 2017, ma non in veste di pilota, bensì da fondatore del team M1RA.

L'ungherese si è voluto impegnare per aiutare i giovani del proprio paese a crescere nel motorsport, avvalendosi dell'aiuto dell'ingegner David Bári, che dirigerà la squadra.

La M1RA schiererà due Honda Civic TCR con la volante Attila Tassi e Roberto Colciago, entrambi visti in azione in TCR l'anno scorso.

Il 17enne ungherese ha corso in International Series centrando un podio a Sochi e concludendo 11° in classifica piloti con la SEAT del B3 Racing Team.

L'esperto lombardo, invece, ha iniziato la propria carriera nel 1981 e a 48 anni si è laureato Campione in TCR Italia, vincendo anche Gara 1 della TCR International Series in Malesia.

Michelisz si è detto molto contento: "Da anni puntavo a creare una mia squadra che potesse aiutare i giovani, ma pensavo che sarebbe avvenuto al termine della mia carriera. Invece, a fine 2016, c'è stata la possibilità di fondare il team M1RA con le persone e l'auto giusta. David Bári, un grande ingegnere, la Honda Civic Type R TCR, una vettura forte, e la TCR International Series, il campionato perfetto in cui correre".

"Avevamo valutato alcune alternative, ma la TCR era la serie migliore per crescere. Ho anche già corso alcune gare della TCR Benelux Series con la Honda Civic TCR l'anno scorso, vincendone sei, quindi so quanto è competitiva la macchina. Infatti ha vinto anche altri campionati e io mio fortissimo legame con JAS Motorsport ha completato il cerchio".

"La speranza è vincere il titolo. So che come prima stagione in TCR è un obiettivo ambizioso perché ci sono piloti e team di grande esperienza e talento, ma penso che abbiamo tutte le carte in regola per affrontare degnamente questa sfida. Attila ha mostrato un gran potenziale concludendo a podio nell'annata di debutto, mentre Roberto ha una vastissima esperienza nel mondo del turismo e puntiamo molto sulle sue qualità".

condividi
commenti
Gabriele Tarquini collaudatore ufficiale Hyundai per la i30 TCR
Articolo precedente

Gabriele Tarquini collaudatore ufficiale Hyundai per la i30 TCR

Articolo successivo

Comini a caccia del terzo titolo con l'Audi della Comtoyou Racing

Comini a caccia del terzo titolo con l'Audi della Comtoyou Racing
Carica i commenti