WTCR
11 set
Evento concluso
G
Slovakia Ring
09 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
WSBK
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
WRC
08 ott
Prossimo evento tra
14 giorni
WEC
12 nov
Prossimo evento tra
49 giorni
W Series
G
04 set
Canceled
G
Austin
23 ott
Canceled
MotoGP Moto3
18 set
Evento concluso
G
Barcellona
27 set
Gara in
4 giorni
Moto2
18 set
Evento concluso
IndyCar
G
Laguna Seca
18 set
Canceled
Formula E FIA F3
11 set
Evento concluso
G
Sochi
25 set
Canceled
FIA F2
11 set
Evento concluso
25 set
Canceled
Formula 1 ELMS
28 ago
Evento concluso
G
Monza
09 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
DTM
G
Zolder
09 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
1 giorno
GT World Challenge Europe Endurance

Julien Briché vince una Gara 2 del TCR Europe mozzafiato all'Hungaroring

condividi
commenti
Julien Briché vince una Gara 2 del TCR Europe mozzafiato all'Hungaroring
Di:

La pioggia iniziata a scendere prima del via ha rimescolato le carte e il pilota della Peugeot ha beffato Nagy, scivolato terzo dietro all'ottimo Magnus dopo aver condotto fin dalla partenza. Top5 per Borković e Panciatici, bella rimonta di Lémeret e Kajaia, fuori Filippi e Morbidelli.

Julien Briché conquista una fantastica vittoria in Gara 2 della TCR Europe Series all'Hungaroring, al termine di una bagarre da sconsigliare ai deboli di cuore, complice anche una fastidiosa pioggerellina che ha cominciato a scendere sul tracciato ad una manciata di minuti dal via.

Allo spegnimento dei semafori il poleman della griglia invertita, Santiago Urrutia, si è fatto infilare dall'idolo locale Dániel Nagy, ottimo nello spunto con la Hyundai i30 N della M1RA dalla terza casella dello schieramento, mentre Dušan Borković è scivolato terzo con quella della Target Competition, davanti alla Peugeot 308 di Briché, che nel frattempo ha superato la Hyundai i30 N di una Jessica Bäckman (Target Competition) visibilmente in difficoltà.

Il fondo viscido ha colto nell'errore parecchi piloti, tanto che alla curva 3 John Filippi è franato rovinosamente a muro con la Renault Mégane RS della Vuković Motorsport causando l'ingresso della Safety Car.

La vettura di sicurezza ha raggruppato la truppa fino al giro 4, poi è uscita di scena lasciando via libera a Nagy. L'ungherese ha provato a fuggirre via approfittando delle scintille che alle sue spalle sono iniziate tra Urrutia, Briché e Borković. L'uruguaiano del Team WRT è stato rapidamente superato dal serbo e dal francese, per poi cedere strada anche all'Audi RS 3 LMS di Gilles Magnus (RACB National Team-Comtoyou Racing) e alla Hyundai i30 N di Nelson Panciatici (M Racing) fra il giro 5 e il giro 6. 

Leggi anche:

E proprio al sesto passaggio Borković ha commesso un errore alla curva 1 spalancando la porta a Briché, che si è messo all'inseguimento di Nagy, mentre Magnus ne ha approfittato per prendere la scia al pilota della Target Competition e portarsi terzo.

Le emozioni non sono finite qui, però, perché dalle retrovie è risalito prepotentemente Josh Files, fermatosi ai box della Target Competition dopo il giro di formazione per sostituire le gomme slick sulla sua Hyundai i30 N. Per la zona punti si è accesa una battaglia senza risparmio di colpi, tanto che le posizioni sono cambiate ad ogni curva.

Ma davanti si è consumato l'ultimo atto, nonché quello decisivo per le sorti: Briché ha preso Nagy al giro 7 scavalcandolo, con Magnus in agguato sul magiaro a soffiargli anche la piazza d'onore e a conquistare il suo primo podio nella serie.

Borković ha dovuto guardarsi le spalle da Panciatici, Urrutia ha invece centrato per un soffio il sesto posto tenendosi dietro la Honda Civic Type R di Stéphane Lémeret (Boutsen Ginion Racing), anche lui bravo a sfruttare le gomme da pioggia in queste insidiose condizioni.

Completano la zona punti Files, Maxime Potty con la Volkswagen Golf GTI del Team WRT e Davit Kajaia con la Cupra della PCR Sport, autore di una rimonta pazzesca dalle retrovie. Delude il vincitore di Gara 1, Mat'o Homola, solo undicesimo con la Hyundai i30 N della Target Competition, così come i suoi compagni Andreas e Jessica Bäckman, in piena lotta nel finale con la Peugeot 308 di Teddy Clairet.

Fuori i concorrenti tricolore, Luca Filippi (BRC-Hyundai) e Gianni Morbidelli (WestCoast Racing-Volkswagen).

TCR Europe Series - Hungaroring: Gara 2

Mat'o Homola vince Gara 1 del TCR Europe all'Hungaroring nel dominio Hyundai

Articolo precedente

Mat'o Homola vince Gara 1 del TCR Europe all'Hungaroring nel dominio Hyundai

Articolo successivo

Néstor Girolami è il fulmine sotto la pioggia, che vittoria in Gara 2 per la Honda

Néstor Girolami è il fulmine sotto la pioggia, che vittoria in Gara 2 per la Honda
Carica i commenti