Giovanni e Alessandro Altoè, zio e nipote a caccia del TCR DSG Endurance

condividi
commenti
Giovanni e Alessandro Altoè, zio e nipote a caccia del TCR DSG Endurance
Di:
25 mar 2019, 05:29

Una nuova sfida attende il Campione Europeo DSG con la Cupra formerà un equipaggio giovanissimo assieme al parente Campione del Cross Country.

Giovanni Altoè sarà uno dei grandi protagonisti del TCR DSG Endurance per la stagione 2019, dopo che nella passata annata si era aggiudicato il titolo europeo della Classe DSG con l'Audi RS 3 LMS della Pit Lane Competizioni.

In questa nuova avventura a livello tricolore, il veneto condividerà l'abitacolo di una Cupra con suo nipote Alessandro Altoè, che in carriera si è appena aggiudicato il Campionato Italiano Cross Country nel gruppo T3.

L'equipaggio è giovanissimo, dato che Giovanni compirà 21 anni domani, mentre Alessandro ne ha appena 18.

“Mi piace molto l’idea di correre in coppia con mio nipote Alessandro, che viene dai rally ed entra nel mondo delle corse in pista quest’anno - ha detto il più "vecchio" dei due - E' una bella storia in una categoria importante come il TCR, con vetture belle e prestazionali. Sarà il secondo anno consecutivo che faccio la stessa categoria e questo per me è un aspetto fondamentale, perché trovo che riconfermarsi sia più difficile".

“L’Endurance, poi, mi piace molto come format: secondo me è il campionato più interessante in questo momento, e sono particolarmente contento di correre in una struttura con l’organizzazione tecnica di Tarcisio Bernasconi, che stimo da anni. E’ una nuova sfida, mi piace già solo l’idea”.

“Mi pregusto una bella sfida a Monza con Dindo Capello, che sarà fortissimo con l’Audi, e una stupenda notturna a Misano in concomitanza con il DTM. Penso che sarà una delle gare più spettacolari della stagione in tutta in Italia. E infine mi aspetto un campionato molto tirato, con la contesa per il titolo conclusa all’ultimo round. Insomma, bello da vedere anche per gli spettatori”.

Molto carico anche Alessandro Altoè, che nel turismo ha alle spalle l'esperienza della 24h di Adria con una SEAT Ibiza condivisa proprio con "Joe".

“Sicuramente nelle prime fasi mi servirà tempo per trovare il feeling con la macchina, ma l’ho già provata nei test di Misano e l’ho trovata bella e divertente - ha spiegato il ragazzino nativo di Pordenone - Una difficoltà in più sarà quella delle piste, tutte inedite per me, tranne Misano. Trovo che l'Endurance con le vetture TCR DSG sia una bella idea. So che in pista me la vedrò con avversari agguerriti e di alto livello, ma sono sicuro che Giovanni e il team mi aiuteranno a crescere”.

Articolo successivo
Catsburg esclusivo: "Credevo le TCR lente, invece somigliano alle TC1, per questo sono tornato"

Articolo precedente

Catsburg esclusivo: "Credevo le TCR lente, invece somigliano alle TC1, per questo sono tornato"

Articolo successivo

Sarà Max Mugelli a guidare l'Alfa Romeo di PRS Motorsport

Sarà Max Mugelli a guidare l'Alfa Romeo di PRS Motorsport
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR
Piloti Giovanni Altoè
Autore Francesco Corghi
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie