Fantastica pole position di Vervisch con l'Audi a Monza

Il belga della Comtoyou Racing stupisce sempre di più, mettendosi dietro le Honda di Colciago e Tassi. Alfa Romeo quarta con Kajaia, prima fila Valente-Nash per Gara 2, Comini limita i danni ed è ottavo dietro a Vernay.

Fantastica pole position di Vervisch con l'Audi a Monza

Frédéric Vervisch continua a stupire ogni giorno di più nonostante sia appena approdato alla TCR International Series. Dopo le belle cose mostrate a Spa-Francorchamps, il belga ha centrato una fantastica pole position per Gara 1 in quel di Monza.

Nelle qualifiche andate in scena sotto un bel sole, il pilota della Comtoyou Racing ha stampato il tempone di 1'58"997 che mai nessuno era riuscito a realizzare nelle precedenti sessioni.

La sua Audi RS 3 LMS TCR precede la coppia di Honda Civic TCR della M1RA condotte da Roberto Colciago ed Attila Tassi, a lungo fra i migliori durante la sessione.

Quarto Davit Kajaia con la Alfa Romeo Giulietta TCR costruita dalla Romeo Ferraris, il quale precede per questione di centesimi la Opel Astra TCR della DG Sport Compétition con Mat'o Homola al volante.

Pepe Oriola è stato il più rapido dei concorrenti Lukoil Craft-Bamboo, sempre a viaggiare in "trenino" per sfruttare le scie: la SEAT León TCR dello spagnolo è sesta, mentre i suoi compagni di squadra James Nash ed Hugo Valente si piazzano nono e decimo, dunque partiranno in prima fila nella griglia invertita di Gara 2, con il francese al palo.

La seconda fila del round numero due vedrà appaiati due ex-compagni di squadra, ovvero Jean-Karl Vernay e Stefano Comini. Il transalpino della Leopard Racing ha ottenuto il settimo crono con la sua Volkswagen Golf GTi TCR, mentre il Campione della Comtoyou Racing ha faticato parecchio con un'Audi gravata di 75kg di zavorra, pur riuscendo a girare sotto i 2'.

Undicesimo Jaap Van Lagen, al debutto con la Volkswagen della Leopard Racing, seguito dalla SEAT León TCR di Ferenc Ficza (Zele Racing).

Eliminate in Q1 le Volkswagen Golf GTi TCR della WestCoast Racing guidate dai piloti di casa, con Gianni Morbidelli tredicesimo davanti al suo giovane compagno di squadra Giacomo Altoè.

Delude Dušan Borković, solo quindicesimo con la seconda Alfa Romeo Giulietta TCR della GE-Force, seguito dalla Opel Astra TCR di Pierre-Yves Corthals (DG Sport Compétition) e dalle SEAT León TCR dei privati Stian Paulsen e Daniele Cappellari; quest'ultimo continua ad abbassare i propri tempi, nonostante il suo mezzo non sia allo stesso livello degli altri.

Chiude la griglia la Honda Civic TCR di Jens Reno Møller.

condividi
commenti
Monza, Libere 2: Colciago al comando con la Honda

Articolo precedente

Monza, Libere 2: Colciago al comando con la Honda

Articolo successivo

Roberto Colciago profeta in patria, trionfo in Gara 1 a Monza

Roberto Colciago profeta in patria, trionfo in Gara 1 a Monza
Carica i commenti