Dominio e pole position per Jean-Karl Vernay a Monza

condividi
commenti
Dominio e pole position per Jean-Karl Vernay a Monza
Di: Francesco Corghi
22 set 2018, 10:46

Il pilota dell'Audi centra il primato per Gara 1 tenendosi dietro Azcona e le Honda di Tassie Files, con Potty che completa la Top5 davanti a Borković, Comini e Møller. Abreu in pole per Gara 2 affiancato da Lessennes, beffa per Tavano, indietro Paulsen, Giovanardi e Baldan.

Monza sembra piacere particolarmente a Jean-Karl Vernay e all'Audi RS 3 LMS, con il francese che ha centrato la pole position per Gara 1 del TCR Europe che si terrà nel tardo pomeriggio sul tracciato brianzolo.

Il pilota del Leopard Lukoil Team WRT aveva già segnato il crono di riferimento in Q1, poi ha abbassato di un paio di decimi la sua prestazione in Q2 e con un bell'1'57"626 si è aggiudicato la partenza al palo per il primo round, dove al suo fianco si ritroverà la Cupra di Mikel Azcona.

In termini di campionato il risultato dello spagnolo marchiato PCR Sport è molto importante perché con i 4 punti presi scavalca il rivale Dušan Borković in classifica, rimasto a secco con il sesto tempo quest'oggi.

La seconda fila è tutta delle Honda Civic Type R FK7 dell'Hell Energy Racing with KCMG, con Attila Tassi che ha fatto meglio di Josh Files per appena 0"006, mentre l'ottimo Maxime Potty completa la Top5 con la Volkswagen Golf GTI della Comtoyou Racing precedendo la Hyundai i30 N della Target Competition condotta da Borković.

Stefano Comini ha invece limitato i danni dopo i problemi di messa a punto accusati ieri e il portacolori dell'Autodis Racing by THX firma il settimo tempo che gli consentirà di partire con la sua Honda Civic Type R FK7 in seconda fila nella griglia invertita di Gara 2.

Dietro al ticinese abbiamo la Honda privata del danese Jens Reno Møller, che si è tenuto alle spalle il compagno di squadra di Comini, Benjamin Lessennes. Il belga potrà comunque scattare dalla prima fila nella seconda gara di domani, dove la pole position vedrà la presenza della Peugeot 308 di Francisco Abreu (Sports&You), che ha beffato Salvatore Tavano (Cupra) e Peter Terting (Hyundai) per un decimo. I due piloti di Scuderia del Girasole/SEAT Motorsport Italia e Target Competition occuperanno in entrambe le gare la sesta fila.

Eliminato in Q1 per appena 0"004 il debuttante argentino José Manuel Sapag. Il pilota della Baporo Motorsport partirà così dalla settima fila affiancato dalla Hyundai della M1RA guidata da Nicola Baldan, che non è stato l'unico a soffrire per il team ungherese visto che anche il suo compagno di squadra Dániel Nagy non è andato oltre il 16° tempo.

Non sorridono neppure Stian Paulsen (Cupra) e gli altri due piloti della Target Competition, Reece Barr e Kris Richard, tutti dietro al magiaro, così come Fabrizio Giovanardi, che dopo il botto delle Libere 2 di ieri non è riuscito a cogliere che il 21° tempo sulla Alfa Romeo Giulietta TCR del Team Mulsanne/Romeo Ferraris.

"Piedone" ha preceduto la Subaru WRX STI della Race Republic/Thunder B condotta da Cosimo Barberini, mentre l'altra Subaru della Race Republic/Top Run affidata a Roberto Russo è rimasta ferma a causa di un problema. Barberini non ha nemmeno potuto girare più di tanto, visto che è stato protagonista di un'uscita di pista lla "Lesmo 1" causando una momentanea interruzione delle prove.

Daniele Cappellari termina in 26a piazza al volante della Volkswagen Golf GTI della quale si occupa personalmente, riuscendo comunque ad abbassare i tempi segnati nelle FP2 di venerdì.

Giovanni Altoè partirà dall'ultima fila con l'Audi RS 3 LMS della Pit Lane Competizioni, ma il ragazzo di Adria ha nel mirino i punti che possono consentirgli di vincere matematicamente il titolo DSG, per cui non ha voluto correre rischi inutili.

TCR Europe - Monza: Q1
TCR Europe - Monza: Q2

 
Prossimo articolo TCR
Puig esclusivo: "Le Cupra sono tutte regolari, in TCR Scandinavia si è fatto troppo rumore per nulla"

Articolo precedente

Puig esclusivo: "Le Cupra sono tutte regolari, in TCR Scandinavia si è fatto troppo rumore per nulla"

Articolo successivo

Stefano Comini e Race Republic, a Monza è spettacolo in pista e nel paddock

Stefano Comini e Race Republic, a Monza è spettacolo in pista e nel paddock
Carica i commenti