Tecnodom Sport porta l'Alfa Romeo Mito al debutto nel CIT

La vettura sarà preparata per il nuovo regolamento TCS e sarà portata in pista dal giovane Kevin Giacon. E in TCS potrebbe arrivare la Fiat 500X...

Tecnodom Sport porta l'Alfa Romeo Mito al debutto nel CIT

Non sono mancate le apparizioni sulle piste di tutto il mondo, ma in realtà erano solo in veste di Safety car nei principali appuntamenti motociclistici mondiali. Ora, invece, è finalmente arrivato il momento del vero debutto nelle corse. Grazie alla Tecnodom Sport di Domiziano Giacon la Alfa Romeo Mito 1.4 turbo esordirà infatti nel Campionato Italiano Turismo, in configurazione TCS ed affidata alle mani di Kevin Giacon, figlio del team principal padovano, 19 anni compiuti proprio ieri e finora impegnato nel Trofeo Abarth 500.

"Amiamo profondamente le vetture italiane - ha dichiarato Domiziano Giacon - ed amiamo le sperimentazioni. Non avrebbe avuto senso cimentarci nella preparazione di una vettura già esistente. È da qui che parte il nostro progetto per l'Alfa Romeo Mito in configurazione TCS. Stiamo lavorando a due vetture. Sulla prima salirà mio figlio Kevin, sulla seconda sceglieremo come sempre nella schiera di amici. È innanzitutto una sfida tecnica, perché il lavoro è svolto tutto in casa. Solo per l'elettronica ci rivolgiamo all'esterno. La Mito è molto curata e ben fatta già all'origine. In più ci avvaliamo di tutte le esperienze che abbiamo raccolto negli anni nei trofeo Abarth 500. Oltre al motore, molte componenti sono uguali. A livello di potenza, anche se di serie si parte da 170 CV, non avremo difficoltà a raggiungere i 215 anche perché è questa la potenza che si raggiunge solo di elettronica con lo stesso motore con le Abarth 695. Sono convinto, però, che la Mito andrà molto più forte. Soprattutto in curva. È più bassa ed ha un passo di 25 cm più lungo, lo stesso della Punto. Questo nell'impiego agonistico significa tanto. Stiamo andando avanti alla grande. Credo che entro la fine del mese o al massimo entro i primi giorni di marzo scenderemo in pista per i primi test".

In cantiere c'era anche un progetto legato alla Fiat 500X, ma la svolta verso la Mito non vuol dire che questo sia stato abbandonato: "Tutt'altro. Anche qui stiamo andando avanti e presto saremo in grado di offrire nuove sorprese. Credo che arriveranno nel corso della stagione. Ci siamo resi conto che non potevamo continuare sulla strada del TCS. Dal punto di vista telaistico sono necessari interventi che non sarebbero permessi dal regolamento. Ma lo sarebbero invece per il TCR. Non posso dire altro, ma anche qui stupiremo".

condividi
commenti
Cappellari sulla Seat Leon TCR della CRC-Bassano

Articolo precedente

Cappellari sulla Seat Leon TCR della CRC-Bassano

Articolo successivo

Leone Motorsport porta la Giulietta anche in classe TCS

Leone Motorsport porta la Giulietta anche in classe TCS
Carica i commenti