TCR Italy: il Team Aggressive cala l'asso Kevin Ceccon

Il bergamasco torna in azione accordandosi con la squadra di Guastamacchia, che gli affiderà una Hyundai i30 N per dare l'assalto al titolo tricolore 2021.

TCR Italy: il Team Aggressive cala l'asso Kevin Ceccon

Kevin Ceccon va a rimpolpare una griglia del TCR Italy che per il 2021 si sta facendo sempre più competitiva.

Dopo aver corso nel FIA WTCR con l'Alfa Romeo della Romeo Ferraris, il bergamasco nel 2020 è rimasto forzatamente fermo a causa della pandemia di Coronavirus, ma mantenendosi comunque allenato per un rientro nelle competizioni.

Ceccon, cresciuto principalmente sulle monoposto, continua quindi l'avventura nel mondo delle corse turismo iniziata quasi a sorpresa nell'estate del 2018, accordandosi con la squadra di Mauro Guastamacchia per guidare una Hyundai i30 N nel campionato tricolore.

"Sono felice di poter annunciare il mio ritorno in pista dopo la pausa del 2020 - ha detto Ceccon - Nel TCR Italy cercherò di sfruttare l'esperienza maturata nelle due stagioni nel FIA WTCR, in cui ho potuto misurarmi contro avversari fortissimi, dimostrando di avere le potenzialità per competere al vertice".

"Adesso sono impaziente di cominciare questa avventura guidando la Hyundai i30 e di lavorare con lo staff dell'Aggressive Team Italia, che ha già raccolto ottimi risultati in ambito nazionale".

Fra l'altro il 27enne a marzo ha avuto una disavventura in allenamento, cadendo dalla bicicletta e procurandosi una frattura al braccio sinistro, sistemata con una operazione dalla quale ora sta recuperando per tornare in pista.

"Questa per me è una grande opportunità, perché l'incidente occorso mi ha impedito di poter proseguire con i piani che erano stati programmati per il 2021. La chiamata di Mauro è stata grande motivazione e stimolo, perché mi ha permesso di avere un'altra chance. Spero di ripagare la fiducia ricevuta con i risultati in pista".

condividi
commenti
Baldan torna nel TCR Italy e farà due gare nel WTCR con Target
Articolo precedente

Baldan torna nel TCR Italy e farà due gare nel WTCR con Target

Articolo successivo

TCR Italy: Antti Buri seconda punta della Target Competition

TCR Italy: Antti Buri seconda punta della Target Competition
Carica i commenti