WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
07 Ore
:
16 Minuti
:
33 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Prove libere in
7 giorni
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
21 giorni

Tavano coglie il successo in Gara 2 ad Imola ed è leader

condividi
commenti
Tavano coglie il successo in Gara 2 ad Imola ed è leader
Di:
1 set 2019, 13:40

Il siciliano non sbaglia nulla e combatte a lungo con Pellegrini e Wimmer, andando a festeggiare seguito dagli agguerriti Stefanovski e Guidetti. Greco penalizzato, Mugelli quarto con l'Alfa Romeo, Scalvini vince nel DSG.

Salvatore Tavano centra il tris ad Imola andando a conquistare la vittoria in Gara 2 del TCR Italy sul tracciato del Santerno, come già aveva fatto per due volte a giugno nel precedente round disputato. Per il siciliano della Scuderia del Girasole by Cupra Racing è un risultato importantissimo che lo rilancia al comando della classifica di campionato, dato che i suoi diretti rivali Enrico Bettera e Marco Pellegrini hanno avuto un evento complicato.

Sotto il sole cocente dell'Enzo e Dino Ferrari, Tavano al via ha subito fatto a sportellate con la Hyundai i30 N del poleman della griglia invertita Pellegrini, con le due vetture appaiate e toccatesi più volte tra "Tamburello" e "Tosa". Inizialmente il portacolori della Target Competition ha mantenuto il comando, ma Tavano al secondo giro ha sferrato l'attacco al rivale alla "Piratella" passando in testa, per poi accompagnare all'esterno della "Tosa" Pellegrini al giro 4 quando quest'ultimo lo ha incalzato, facendogli perdere terreno.

Della bagarre ha provato ad approfittarne Felix Wimmer con la Cupra messa a punto dal suo team, ma l'austriaco non ha avuto fortuna e Tavano lo ha ripassato alla "Piratella", mentre alle loro spalle le Cupra di Igor Stefanovski, Matteo Greco e l'Audi RS 3 LMS di Jacopo Guidetti hanno dato il via ad ulteriori duelli.

Intanto al via si era verificato un contatto proprio tra Greco e Bettera, giratosi alla prima variante e precipitato in ultima posizione. Il pilota della Pit Lane Competizioni ha cercato di rimontare con l'Audi RS 3 LMS vincitrice ieri, anche perché davanti Tavano e Pellegrini stavano scappando via.

Wimmer è rimasto in lotta per il podio fino al giro 7, quando è stato costretto a tornare ai box per la parziale apertura del cofano. Questo ha dato modo a Guidetti e Greco (in precedenza passati davanti a lui), di dare l'assalto indisturbati a Stefanovski, seguiti dall'ottimo Max Mugelli, il quale risolti i problemi al cambio che ieri lo avevano messo fuori causa si è reso protagonista di una bella rimonta.

Pellegrini ha sbagliato in frenata per un paio di volte perdendo ulteriori posizioni, Tavano ha preso il largo, Stefanovski e Guidetti più volte hanno incrociato le traiettorie; qui la direzione gara ha comunicato la penalità di 25" a Greco per aver tamponato Bettera al via, ma il ragazzo della Scuderia del Girasole by Cupra Racing è rimasto incollato a Guidetti fino ad un paio di tornate dal termine, quando è arrivato lungo al "Tamburello" andando nella ghiaia.

Nel finale si è consumato un ultimo duello tra Stefanovski e Guidetti: il giovanissimo della BF Motorsport ha provato a buttarsi all'interno del macedone alla "Tosa", ma lo ha toccato sul posteriore e i giudici gli hanno imposto di restituire la posizione al rivale.

Tavano ha festeggiato comodamente il meritato successo, Stefanovski e Guidetti completano il podio davanti all'ottimo Mugelli, riscattatosi con l'Alfa Romeo Giulietta della PRS Motorsport approfittando anche della sanzione cronometrica per Greco, scivolato 10°.

Top5 anche per Eric Scalvini al volante della Cupra di Scuderia del Girasole by Cupra Racing dotata di cambio DSG con cui il bresciano va a conquistare la vittoria di categoria che lo appaia in classifica a Matteo Bergonzini (che però considerando gli scarti è dietro).

Bettera riesce a risalire fino al sesto posto con un recupero sulla Cupra DSG di Raffaele Lissignoli (Pit Lane Competizioni), seguiti da Pellegrini, Bergonzini e Greco.

Nessun punto invece per le altre Cupra della Wimmer Werk Motorsport condotte da Gunter Benninger, Christian Voithofer, ritirato Peter Gross.

Non si è invece schierato Stefano Comini, che avrebbe dovuto prendere in mano il volante della Honda Civic FK2 ieri affidata a Luca Segù. Il portacolori di Race Republic ha alzato bandiera bianca a causa della rottura del cambio, irreparabile in poco tempo per poter correre; una mesta conclusione di weekend per il due volte Campione TCR International, che doveva partire terzo su una pista da lui amata.

TCR Italy - Imola: Gara 2

Articolo successivo
Un Bettera perfetto trionfa ad Imola davanti a Tavano

Articolo precedente

Un Bettera perfetto trionfa ad Imola davanti a Tavano

Articolo successivo

A Vallelunga il quinto e penultimo round stagionale del TCR Italy

A Vallelunga il quinto e penultimo round stagionale del TCR Italy
Carica i commenti