TCR Italy, Ceccon: "A Imola ci siamo confermati al vertice"

Kevin Ceccon completa un fine settimana agrodolce ad Imola, teatro del quarto appuntamento della stagione 2021 del TCR Italy.

TCR Italy, Ceccon: "A Imola ci siamo confermati al vertice"

Il pilota bergamasco, alla guida della Hyundai i30 preparata dall’Aggressive Team Italia, aveva iniziato il fine settima conquistando un ottimo secondo tempo al termine delle qualifiche nonostante i 20kg di zavorra, che non gli hanno impedito di lottare per la pole position.

Accorto al via di gara-1, evitando inutili contatti, ha ereditato la vetta della corsa dopo che il leader si è dovuto fermare per una foratura, conducendo una cavalcata trionfale che lo ha portato non solo al secondo successo stagionale consecutivo, ma anche verso la leadership del campionato.

Partito dalla quarta fila per l’inversione della griglia sui risultati della qualifica come previsto da regolamento, Kevin in gara-2 aveva recuperato sino ai piedi del podio, quando un problema tecnico lo ha costretto prima a rallentare, causando un contatto, e poi a fermarsi ai box nel tentativo di risolverlo. Ritornato in pista, Ceccon si è dovuto fermare poco dopo per un foratura della posteriore destra.

Ceccon esce da Imola avendo comunque recuperato dalla terza alla seconda posizione in campionato, con 241 punti verso il prossimo round del TCR Italy, che si disputerà nuovamente ad Imola dopo la pausa estiva, il fine settimana del 5-6 settembre.

“Se commento a caldo il fine settimana di Imola, ovviamente la cocente delusione per il ritiro di gara-2 ha il sopravvento sulla gioia provata per il successo in gara-1 - dice il lombardo - Tuttavia, se mi fermo a pensare a dove siamo arrivati in pochi mesi, non posso che essere felice dei passi in avanti che io e Aggressive Team Italia abbiamo fatto insieme".

"Imola era una pista che poteva rappresentare un grande ostacolo sulla carta, invece siamo stati in grado in due sessioni di prove libere di trovare il modo per stare al vertice in qualifica e confermarci in gara".

"Il livello della competizione si sta alzando, è arrivato Mikel Azcona, pilota con cui ho corso nel FIA WTCR, e sono stato l’unico in grado di ostacolarlo. Non è un caso che le vittorie qui ce le siamo divise equamente".

"Abbiamo davanti una lunga estate per elaborare quanto raccolto in questo fine settimana, perché il prossimo round della stagione TCR Italy sarà ancora ad Imola, dove però ci saranno variabili al di fuori della nostra portata che potrebbero variare gli equilibri. Ma il morale resta alto”.

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
1/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
2/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
3/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
4/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
5/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
6/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
7/8

Foto di: ACI Sport

Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
Kevin Ceccon, Aggressive Team Italia, Hyundai i30 N TCR
8/8

Foto di: ACI Sport

condividi
commenti
TCR Italy: Azcona domina gli autoscontri di Gara 2 ad Imola

Articolo precedente

TCR Italy: Azcona domina gli autoscontri di Gara 2 ad Imola

Articolo successivo

Butti: "La pista è la mia strada, sogno un team ufficiale"

Butti: "La pista è la mia strada, sogno un team ufficiale"
Carica i commenti