Luigi Ferrara e l'Alfa Romeo dominano Gara 1 a Misano

condividi
commenti
Luigi Ferrara e l'Alfa Romeo dominano Gara 1 a Misano
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
16 giu 2018, 17:24

Assolo del pilota V-Action nel primo round, Tavano è secondo dopo una grande duello con Nicoli (che sbaglia ed è nono). Kralev terzo, Scalvini e Mugelli in Top5, Montalbano vince nel DSG, penalizzati Altoè, Rodrigues e Gagliano, fuori Baldan.

Un fantastico Luigi Ferrara ha centrato la vittoria perfetta in Gara 1 del TCR Italy a Misano, dove il pilota del V-Action Racing Team non ha sbagliato nulla fin dallo spegnimento dei semafori.

Dopo aver centrato la pole position con la Alfa Romeo Giulietta TCR costruita dalla Romeo Ferraris, il barese ha sfruttato al meglio la partenza al palo per mantenere il comando delle operazioni staccando gli avversari nei 25' di corsa (+ 1 giro) senza dargli mai la possibilità di attaccarlo.

Il secondo posto va a Salvatore Tavano, che ha avuto il suo bel da sudare (non solo per via delle alte temperature) per portare la propria Cupra TCR in piazza d'onore. Il pilota della SEAT Motorsport Italia ha combattuto a lungo con la Honda Civic TCR FK2 di un Lorenzo Nicoli davvero agguerrito, ma il pilota della MM Motorsport ha buttato al vento il secondo posto al giro 9, quando finalmente era riuscito a superare Tavano al curvone 13 prima di finire in testacoda al "Carro".

Il podio viene completato dall'Audi RS 3 LMS TCR di Plamen Kralev (Kraf Racing), che per una volta si è tenuto lontano dai guai.

Eric Scalvini è invece l'unica Hyundai i30 N TCR a concludere in Top10; il quarto posto del portacolori del BRC Racing Team è arrivato al termine di una bagarre molto serrata con le Honda Civic di Max Mugelli (MM Motorsport) e Jurgen Schmarl (Target Competition). L'austriaco si è fatto raggiungere nel finale di gara e non ha potuto opporre resistenza ai due avversari, terminando così sesto.

Settimo si classifica l'altro pilota della Target Competition, Marco Pellegrini, venuto ai ferri corti con il suo compagno di scuderia José Rodrigues, che a metà gara lo ha tamponato facendogli perdere terreno ed incappando nell'inevitabile Drive Through.

L'ottavo posto va ad Andrea Larini, impegnato sulla Cupra TCR della Pit Lane Competizioni, con Nicoli che riesce ad agguantare la nona piazza ripartendo dopo l'errore sopracitato ed Enrico Bettera che piazza decima l'Audi RS 3 LMS TCR della Pit Lane Competizioni.

Dietro di lui ci sono le SEAT Leon TCR di Giuseppe Montalbano, Matteo Bergonzini ed Alex Thellung, ossia il terzetto che firma l'intero podio della Classe DSG dove Max Mugelli (Cupra) e Giovanni Altoè (Audi - Pit Lane) si sono visti assegnare un Drive-Through per scorrettezze reciproche proprio mentre combattevano per la Top3.

La gara ha perso prima del via Nicola Baldan, incappato in una sospetta rottura del braccetto dello sterzo che non gli ha consentito di schierarsi a bordo della Hyundai i30 N TCR. Per il Campione in carica della Pit Lane Competizioni chiaramente è stata una delusione che domani proverà a riscattare.

Edoardo Cappello completa il suo debutto al volante dell'Alfa Romeo Giulietta TCR della Otto Motorsport portandola 14a al traguardo, mentre Daniele Cappellari è 25° sulla sua Volkswagen Golf GTI TCR. Fuori la Opel Astra condotta da Andrea Argenti.

Luigi Ferrara: "Ci voleva proprio questa vittoria, ma non potevo farmela sfuggire perché avevo trovato un set-up fantastico fin da subito quindi andava sfruttato. Sono partito benissimo, dietro però ho visto che gli avversari non mollavano e lo stint è stato veramente duro. Ho dovuto tirare al massimo cercando di resistere al gran caldo che si pativa in macchina, ogni tanto aprivo un po' il finestrino per avere una boccata d'aria fresca".

TCR Italy - Misano: Gara 1

Prossimo articolo TCR Italia
Bandiera rossa a Misano: l'incopevole Nardilli centra Bernazzani e si ribalta!

Previous article

Bandiera rossa a Misano: l'incopevole Nardilli centra Bernazzani e si ribalta!

Next article

Il dominio Alfa Romeo-Gigi Ferrara continua con la pole position di Misano

Il dominio Alfa Romeo-Gigi Ferrara continua con la pole position di Misano