Meloni e Tresoldi concedono il bis!

Grazie alle due vittorie nella tappa romana, la coppia sammarinese si porta in testa alla classifica di Super Production

Meloni e Tresoldi concedono il bis!

Il quinto round del Campionato Italiano Turismo Endurance, corsosi nell’autodromo Vallelunga Piero Taruffi, si chiude con le vittorie perentorie di Paolo Meloni e Max Tresoldi sulla BMW M3 della W&D, ora nuovi capoclassifica della Divisione Super Production davanti a Giancarlo Busnelli, due volte terzo con Luigi Moccia sulla Seat Leon Cupra LR della DTM ed a Matteo Ferraresi, quarto e secondo nelle due gare in compagnia di Walter Meloni. In Super 2000 vittoria in gara 1 per il capoclassifica Filippo Zanin (BMW 320 Promotorsport) e risposta in gara 2 di Raffaele Gurrieri che vince gara 1 sulla Renault Clio LRM dotata di servocomandi al volante e con la quale è stato costretto al ritiro al mattino quando era in testa. 

CRONACA DELLE GARE

Alla partenza di gara 1 è Paolo Meloni a portarsi davanti al gruppo subito inseguito da Moccia, Ferraresi, Matteo Zangari e Mosca, mentre tra le Super 2000 Gurrieri è settimo assoluto davanti alle BMW dei Zanin. Il più scatenato è Filippo, che dopo aver avuto ragione di papà Massimo, al terzo giro supera la Clio del siciliano guadagnando il primato di categoria. Intanto si lotta anche tra le Peugeot RCZ con Baroni che supera Perucca al quinto passaggio, mentre alle spalle di Paolo Meloni la Leon di Moccia riesce a difendere la seconda posizione dagli attacchi di Ferraresi. Il sorpasso, a causa di un problema al cut-off sulle BMW, non arriva neanche alle soste obbligatorie e nonostante il maggior handicap tempo scontato dalla coppia DTM. Conclusa la fase di neutralizzazione, la gara vede infatti al comando Tresoldi, subentrato a Paolo Meloni, davanti a Federico Zangari ed a seguire Busnelli, Walter Meloni e Montalbano subentrati rispettivamente a Moccia, Ferraresi e Verrocchio. Il maggior tempo rispettato ai box dalle due BMW di Filippo e Massimo Zanin, consegna inizialmente a Gurrieri il primato tra le Super 2000 ed il settimo posto assoluto davanti al giovanissimo Ponzio salito sulla RCZ di Perucca. La vittoria di categoria sfuma però al 22esimo passaggio con il siciliano costretto a fermare la sua Clio al Tornantino ed a lasciare così il successo tra le due litri a Filippo Zanin dopo un breve duello con il papà Massimo. Nel finale le posizioni si consolidano con Tresoldi che festeggia la seconda vittoria stagionale, Zangari al secondo podio e Busnelli che con il terzo posto riesce a conservare di misura la leadership di campionato. Walter Meloni chiude quarto davanti a Mosca, Montalbano, Filippo Zanin e Ponzio, mentre Massimo Zanin è costretto al ritiro all’ultimo giro. Tra i momenti caldi della gara, da segnalare il bel duello tra le BMW di Massimo Zanin e Riccardo Fumagalli che al 15esimo giro subisce il contatto del veneto al Tornantino costringendolo al testacoda e perdere posizioni per il successivo spegnimento della vettura.

Allo start di gara 2 è Walter Meloni a lanciarsi al comando davanti a Montalbano, autore di una partenza strepitosa, Busnelli, Tresoldi e Federico Zangari. Alle spalle dei primi sono invece scintille con Ponzio che entra in contatto con Massimo Zanin ed ha poi la peggio danneggiando la vettura. Il gruppo di testa si riordina con Tresoldi che passa davanti a tutti, inseguito da Meloni, mentre Busnelli, dopo essere stato autore di un dritto, cede a Montalbano e Zangari. Il trio di Leon entra così in lotta per il terzo gradino del podio con Zangari scatenatissimo, ma poi costretto a cedere il quarto posto a Busnelli nella sesta tornata. In Super2000 Filippo Zanin guida la categoria con il settimo posto assoluto, alle spalle della Leon Cup Racer di Mosca e davanti a Gurrieri. All’ottavo giro si accende la lotta per il podio con Busnelli che prova in più occasioni l’attacco su Montalbano per poi riuscire nella manovra al decimo passaggio sulla Campagnano. Superate le soste obbligatorie e gli handicap tempo, la gara vede in testa Ferraresi davanti a Matteo Zangari, e Paolo Meloni, subentrati a Walter Meloni, Federico Zangari e Tresoldi, mentre alle spalle di Mosca, Moccia, subentrato a Busnelli, è quinto per il maggior handicap tempo. Alle spalle della Leon DTM è invece Gurrieri leader di Super 2000 davanti a Riccardo Fumagalli, mentre Filippo e Massimo Zanin sono attardati per il maggior tempo di sosta. La gara si accende nel duello per la vittoria con Paolo Meloni che inanella giri veloci riducendo progressivamente il distacco dalla BMW di Ferraresi. Al 24esimo giro le due vetture W&D sono incollate, ma il sorpasso è due tornate più tardi con il lungo di Ferraresi ai Cimini e l’attacco vincente di Paolo Meloni. Alle loro spalle è sempre bagarre con Zangari che entra in contatto con Zanin e lascia strada Moccia e Mosca per il terzo e quarto posto. Sul traguardo Matteo Zangari chiude così quinto davanti a Raffaele Gurrieri, i giornalisti Lopes e Baroni sulla Peugeot RCZ e Filippo Zanin.

Campionato Italiano Turismo Endurance - Vallelunga - Gara 2

condividi
commenti
Meloni e Tresoldi vincono Gara 1
Articolo precedente

Meloni e Tresoldi vincono Gara 1

Articolo successivo

Vittoria di classe per la Peugeot RCZ a Vallelunga

Vittoria di classe per la Peugeot RCZ a Vallelunga
Carica i commenti