Ad Oschersleben trionfano Files e Thoma

Nelle prime gare della stagione è successo di tutto, con incidenti, sorpassi e colpi di scena. A spuntarla sono il Campione in carica con la sua Honda e il giovane del Team Engstler con la Volkswagen.

Ad Oschersleben trionfano Files e Thoma
Podio: 1. Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR, 2. Steve Kirsch, Honda Team ADAC S
Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Josh Files, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Florian Thoma, Liqui Moly Team Engstler, VW Golf GTI TCR
Josh Files, Target Competition, Honda Civic TCR
Jason Wolfe, Florian Thoma, VW Golf GTI TCR, Liqui Moly Team Engstle
Steve Kirsch, Honda Team ADAC Sachsen, Honda Civic Type R-TCR
Steve Kirsch, Honda Team ADAC Sachsen, Honda Civic Type R-TCR
Maurits Sandberg, Racing One, Audi RS3 LMS
Sandro Kaibach, Steibel Motorsport, Audi RS3 LMS
Simon Larsson, Target Competition, Audi RS3 LMS
Jürgen Schmarl, Target Competition, Honda Civic Type R-TCR
Rudolf Rhyn, TOPCAR Sport, Seat Leon TCR
Kristian Poulsen, Liqui Moly Team Engstler, VW Golf GTI TCR
Gosia Rdest, Target Competition, Audi RS3 LMS

La stagione 2017 della ADAC TCR Germany Series è cominciata con Josh Files e Florian Thoma vincitori dei due round andati in scena ad Oschersleben.

Il pilota della Target Competition è dovuto scattare con la sua Honda Civic TCR dalla quarta posizione dello schieramento, dopo che un incidente verificatosi in qualifica fra diverse vetture aveva costretto i commissari a cancellare la Q2.

Il britannico, Campione in carica della serie, alla curva 1 era già secondo dietro al compagno di squadra Kris Richard, superato al giro successivo, mentre Steve Kirsch saliva al secondo posto con la sua Honda e l'Audi di Sheldon Van der Linde conquistava la terza posizione.

Un incidente alla quinta tornata ha costretto la Safety Car ad entrare in pista. Nello specifico, sono stati coinvolti Simon Reicher (Audi RS 3 LMS) e Ronny Jost (SEAT León), con quest'ultimo rimasto con una sospensione danneggiata che ha creato difficoltà ai commissari per rimuoverla.

Alla ripartenza, Files ha controllato benissimo la situazione davanti a Kirsch, ma poco dopo la Safety Car è dovuta rientrare in pista perché l'Audi di Robin Brezina e la Honda di Moritz Oestreich si sono toccate alla curva 1, con il secondo incapace di proseguire.

Stavolta Files non è stato altrettanto brillante e Kirsch ha cominciato ad insidiarlo fino a quando non è si è visto costretto ad alzare nuovamente il piede per un'altra collisione che ha visto protagoniste le Audi di Antti Buri e Sven Markert al giro 14, con la Safety Car nuovamente tornata in azione.

Stavolta non c'è stato tempo per ripartire veramente, se non per un solo giro, ma Kirsch non è stato abbastanza vicino a Files per poterlo impensierire, accontentandosi della piazza d'onore davanti a Van der Linde, Richard e Jürgen Schmarl, il quale completa la tripletta di Honda della Target Competition in Top5.

Fra i primi dieci si classificano anche Pascal Eberle, Tim Zimmerman, Max Hofer, Tom Lautenschlager e Thoma, con questi ultimi due arrivati in volata sul traguardo.

In Gara 2 c'è invece stato il successo di Thoma con la Volkswagen Golf GTi del Junior Team Engstler in una gara non priva di emozioni. Partito dalla pole position della griglia invertita, il 21enne ha controllato dal primo all'ultimo giro tenendosi dietro la Audi RS 3 LMS TCR della Target Competition affidata a Zimmermann.

Ancora una volta, Files è scattato molto bene (dalla settima casella dello schieramento), risalendo fino al quarto posto dopo la prima staccata. Al secondo giro, l'inglese si è messo dietro anche José Rodrigues prendendosi il terzo gradino del podio virtuale.

Al via c'erano 41 vetture, ma la Volkswagen di Roland Poulsen è dovuta rientrare ai box dopo il giro di formazione, ripartendo poi dalla pit lane.

Dopo i tanti ingressi in Gara 1, la Safety Car non poteva non essere protagonista anche stavolta, difatti eccola accendere il motore e guidare il gruppo al giro 6, quando l'Audi di Langeveld è finita nella via di fuga alla prima variante.

Alla ripartenza, Sven Markert ha rischiato di finire la gara allo stesso modo, ma è stato bravo non insabbiarsi come il collega. Nella seconda metà ci sono stati diversi incidenti.

Il primo ha visto coinvolti Harald Proczyk (SEAT) e Steve Kirsch (Honda) al giro 9, con il primo che ha poi riguadagnato la Top10, mentre il secondo è scivolato al 13° posto tre tornate dopo venendo superato da Buri e Lautenschlager. Max Hofer è poi andato largo al giro 14, consentendo a Buri di portare la sua Audi in zona punti.

La Safety Car è dovuta rientrare quando la Honda Civic di Moritz Oestreich ha patito un principio d'incendio per una perdita d'olio, per poi uscire di scena con due giri da percorrere.

I primi tre sono arrivati nel medesimo ordine di prima, con Rodrigues quarto davanti a Van der Linde, Pascal Eberle e Richard, mentre è stata bagarre per le ultime piazze della Top10 fra Buri e Proczyk. Il finlandese ha superato l'austriaco al penultimo passaggio, facendo altrettanto ai danni di Sandro Kaibach in quello finale per tagliare il traguardo ottavo.

La classifica piloti dice che Josh Files è ora in vetta a quota 72 punti, con Van der Linde secondo a -14. Terzo c'è Zimmermann (56), seguito da Thoma (54) e Richard (49).

Il prossimo appuntamento si terrà in Austria, al Red Bull Ring, il 9-11 giugno.

condividi
commenti
TCR Germany: un'invasione di team e piloti svizzeri!

Articolo precedente

TCR Germany: un'invasione di team e piloti svizzeri!

Articolo successivo

Josh Files dominatore assoluto al Red Bull Ring

Josh Files dominatore assoluto al Red Bull Ring
Carica i commenti