Benelux, una prima annata fantastica e novità in arrivo per il 2017

Marc Van Dalen, General Manager di Kronos Events, ha parlato della prima stagione TCR di Olanda, Belgio e Lussemburgo, rivelando come si sta lavorando in vista del 2017.

Benelux, una prima annata fantastica e novità in arrivo per il 2017

Terminata la prima stagione della TCR Benelux Series è tempo di bilanci.

Marc Van Dalen, General Manager di Kronos Events, ha fatto il punto della situazione concluso il campionato 2016 che ha radunato i partecipanti con vetture TCR di Olanda, Belgio e Lussemburgo.

In realtà, prima ancora di recarsi a Mettet per il gran finale, il calendario 2017 era già stato pubblicato. Ma le novità non si fermano qui, come spiega lo stesso Van Dalen.

"Abbiamo già chiuso tutti gli accordi con i promoter e i circuiti e stilato il calendario 2017 perché è molto importante per piloti, team, costruttori e partner potersi organizzare per tempo. Avremo sei eventi su cinque circuiti diversi; Zolder ne ospiterà due, poi ci saranno Spa-Francorchamps, Zandvoort, Mettet ed Assen. Si correrà da aprile ad ottobre, dunque il campionato sarà ben spalmato in questi sette mesi".

La novità per il 2017 riguarderà il format, che quest'anno vedeva i piloti impegnati in una Qualifying Race di un'ora, più quattro gare sprint da 20' l'una.

"Resteranno sicuramente tutte e cinque le gare, quella più lunga e le quattro sprint. Vogliamo consentire a tutti i partecipanti di avere molto più tempo a disposizione da passare in pista per allenarsi in vista delle gare".

Nel 2016 c'era una sessione di prove libere, poi la griglia della Qualifying Race veniva stabilita dal "Make The Grid", ovvero una votazione aperta a tutti su Facebook.

"Siamo stati innovativi su questo aspetto e i social oggi hanno un ruolo molto importante per comunicare e promuovere. La nostra scelta del "Make The Grid" era puramente dettata dal marketing e dal fatto che eravamo un campionato nuovo di zecca, ma ora non lo utilizzeremo più perché è giusto che le griglie di partenza vengano stabilite attraverso una sessione di Qualifica vera e propria".

Quest'anno in pista abbiamo visto tanti volti giovani e qualche ospite d'eccezione provenire da categorie superiori.

"Certamente la presenza di nomi illustri come Comini, Monteiro, Michelisz e Coronel, affiancati a ragazzini come Potty, De Leval, Lessennes, Richard o Detry, hanno consentito alla TCR Benelux di crescere e avere più appeal. Stiamo lavorando per consentire ad altri giovani di Olanda, Belgio e Lussemburgo di prendere parte al campionato. Il RACB National Team ci ha dato una bella mano nel promuovere la serie, così come siamo felicissimi che la KNAF Academy abbia regalato la possibilità al 17enne Willem Meijer di correre con noi a Mettet con Mathieu Detry. Questa è la strada che vogliamo continuare a perseguire anche nel 2017".

"Sappiamo che siamo solo all'inizio e ci vorrà tempo prima di avere tanta gente in pista, ma il nostro obiettivo è continuare a trovare piloti e vetture per aumentare il numero dei partecipanti in griglia. Nel 2017 ci saranno nuove auto prodotte da Peugeot, Audi e KIA, il che è un bene per tutto il mondo TCR. Vogliamo continuare a regalare gare emozionanti e combattute come quest'anno".

condividi
commenti

Articolo successivo

Benelux, la DG Sport pensa a tre Opel Astra per il 2017

Benelux, la DG Sport pensa a tre Opel Astra per il 2017
Carica i commenti