Faccani: "Non ci resta che continuare così!"

Faccani: "Non ci resta che continuare così!"

Dopo la quarta vittoria stagionale, il pilota del San Carlo Team Italia comunque non si sbilancia sul titolo

Non ci sono battute d'arresto nella trionfale stagione 2014 vissuta dal San Carlo Team Italia nell'Europeo Superstock 600. Dopo Alcañiz, Imola e Misano Adriatico, al culmine di una prestazione capolavoro Marco Faccani conquista la vittoria anche all'Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, la quarta in cinque gare sin qui disputate. Oltre al talentuoso pilota ravennate in Algarve la compagine federale si attesta ai vertici dell'Europeo grazie ad Andrea Tucci, buon sesto ed in piena bagarre per le posizioni che contano della classifica.

Qualificatosi secondo sfiorando per soli 23/1000 la terza pole position consecutiva, allo spegnimento del semaforo Marco Faccani (Kawasaki Ninja ZX-6R #5) ha dovuto rimediare ad una problematica partenza tanto da ritrovarsi quarto nelle fasi iniziali della contesa. Da quel momento in avanti "Facco" ha concretizzato una prestazione da incorniciare: già terzo al termine del primo dei dodici giri previsti, nel corso del secondo passaggio ha realizzato un doppio-sorpasso per la testa della corsa senza farsi mancare il giro più veloce in 1'48"766.

Una volta conquistato il comando della operazioni, Marco ha ben presto costruito un rassicurante margine di oltre 4" nei confronti di Wayne Tessels (2°) e Federico Caricasulo (3°), viatico per assicurarsi la quarta affermazione stagionale e consolidare a 34 lunghezze il vantaggio in campionato su Tessels con più soltanto 50 punti in palio nei restanti due eventi della stagione tra Jerez (6 settembre) e Magny-Cours (4 ottobre).

Parallelamente alla trionfale giornata vissuta da Marco Faccani, il San Carlo Team Italia lotta nelle posizioni di testa con Andrea Tucci (Kawasaki Ninja ZX-6R #44), sesto dando prova della propria grinta e determinazione con una serie di sorpassi da rimarcare. Per il Campione CIV Superstock 600 un bottino di 10 punti per la classifica ritrovandosi ora al 4° posto, ma a più soltanto 3 lunghezze rispetto alla top-3 nella generale.

Marco Faccani: "Una vittoria fantastica, ancora un weekend da incorniciare. Non è stata certamente una gara facile: al via ho preso il mio unico rischio della corsa, per fortuna è stato l'unico! Da quel momento in avanti ho tirato al massimo per conquistare la prima posizione e, nei primi 4/5 giri, ho dato il massimo perchè il passo di Caricasulo e Tessels non poteva lasciarmi tranquillo. Inoltre nel weekend abbiamo riscontrato qualche difficoltà nel T4, dovevo pertanto cercare di creare del gap per non offrire agli inseguitori la possibilità di prendermi la scia in rettilineo. Tutto è andato per il meglio e, una volta costruito un buon vantaggio, ho pensato ad amministrare per portare a casa questo risultato. Sono felicissimo, ringrazio tutti e non ci resta che continuare così!".

Andrea Tucci: "Non sono contentissimo: prima della gara pensavo di far meglio. Il passo non era male, ma non avevo pieno feeling con la moto. Peccato, ma questo fine settimana sono emersi degli aspetti positivi per le prossime due gare. Rispetto a Imola e Misano siamo più vicini alla testa della classifica, inoltre non faccio più così tanta fatica a tenere un buon livello di competitività. Questo mi lascia ben sperare per il prosieguo della stagione, mi presenterò a Jerez con tanta determinazione per ottenere un risultato importante".

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo - San Carlo Team Italia STK600): "Tutti in squadra siamo davvero senza parole. Ci troviamo in una situazione impensabile ad inizio campionato, certamente superiore alle nostre più rosee aspettative. Marco Faccani sta dimostrando una maturità agonistica ed un controllo totale delle sue emozioni che gli permettono, grazie ad un straordinario talento, di ottenere simili risultati. Con questa ennesima vittoria adesso andiamo in vacanza tranquilli, ma senza perder di vista il nostro obiettivo finale. Adesso possiamo gestire un vantaggio importante rispetto ai nostri più diretti inseguitori, pertanto dobbiamo iniziare a far calcoli al fine di non commettere errori nelle restanti due gare della stagione. Per quanto riguarda Andrea Tucci, non è ancora completamente a posto e tutt'uno con la propria moto, questo inevitabilmente non gli consente di esprimere appieno il suo grande potenziale velocistico. Rispetto alle ultime due gare è in costante crescita, peccato soltanto per quel quarto posto sfumato in volata per pochi centesimi: in questi casi una volta ti va bene, un'altra meno, nelle corse ci sta. Siamo comunque fiduciosi di ritrovarlo ai vertici della categoria il prossimo mese di settembre alla ripresa del campionato".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 600
Piloti Marco Faccani , Andrea Tucci
Articolo di tipo Ultime notizie