Misano, Libere 2: Caricasulo non molla la vetta

Misano, Libere 2: Caricasulo non molla la vetta

Sessione tiratissima con Rinaldi e Razgatlioglu tutti racchiusi in 60 millesimi. Bene anche Stirpe e Vitali

L'aria di casa sembra fare davvero bene a Federico Caricasulo: dopo essere stato il più rapido nella sessione inaugurale di stamani, il pilota del Pata Honda Junior Team ha infatti concesso il bis nella FP2 del round di Misano dell'Europeo Superstock 600.

In sella alla sua CBR600RR ha fermato il cronometro sull'1'40"627, ma la lotta al vertice è stata a dir poco serrata, visto che i primi tre sono tutti racchiusi nello spazio di appena 60 millesimi: Michael Ruben Rinaldi si è piazzato secondo a 57 ed ha distanziato di 3 il turco Toprak Razgatlioglu, che qui in Romagna con ogni probabilità chiuderà i conti.

Gli italiani comunque sono parsi in ottima forma e pronti a dargli battaglia, con Davide Stirpe e Luca Vitali che hanno portato le loro Kawasaki in quarta e quinta posizione. Bene però pure Stefano Casalotti, che è risultato il migliore tra i piloti Yamaha con la sua R1 del Team Rosso e Nero.

Più in difficoltà invece Andrea Tucci con la seconda ZX-6R del San Carlo Team Italia, che non è riuscito ad andare oltre alll'11esimo tempo, alle spalle anche di Nicola Morrentino Jr. Zona punti virtuale poi anche per Riccardo Caruso ed Alessandro Zaccone, rispettivamente 13esimo e 15esimo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 600
Piloti Federico Caricasulo , Michael Ruben Rinaldi , Toprak Razgatlıoğlu
Articolo di tipo Ultime notizie