Rinaldi sbanca Jerez ed è secondo in campionato

Prima vittoria stagionale per l'italiano e dietro di lui primo podio del 2015 per Fernandez e Stirpe

Rinaldi sbanca Jerez ed è secondo in campionato

Michael Ruben Rinaldi è riuscito finalmente a raccogliere il frutto degli sforzi fatti quest'anno, ottenendo a Jerez de la Frontera la prima vittoria stagionale, che lo rilancia prepotentemente nella lotta per il secondo posto nell'Europeo Superstock 600.

Il portacolori del San Carlo Team Italia è stato bravissimo a trasformare la sua pole position in una bella vittoria, approfittando anche della contemporanea assenza dei primi due in classifica, ovvero Toprak Razgatlioglu e Federico Caricasulo. Il primo, alle prese con una clavicola fratturata in allenamento, gli ha fatto da ombrellina in griglia. Il connazionale, costretto al forfait dopo la lussazione di una spalla rimediata ieri, ha invece fatto la telecronaca della gara per Mediaset.

Fatto sta che Rinaldi ha fatto davvero una gara perfetta, scattando molto bene allo spegnimento dei semafori e scappando via in solitaria. In questo modo si è quindi andato a prendere appunto la piazza d'onore in campionato con 12 lunghezze di vantaggio su Caricasulo: i due italiani quindi si giocheranno tutto a Magny-Cours tra due settimane.

L'unico che ha provato a reggere il passo di Rinaldi è stato l'idolo locale Augusto Fernandez, che nella gara di casa si è portato a casa il primo podio in Stock 600, chiudendo a solo 1"5 dal vincitore.

Molto bella la lotta per il gradino più basso del podio, nella quale alla fine l'ha spuntata Davide Stirpe, superando proprio all'ultima curva il connazionale Andrea Tucci. Pure per lui si tratta del primo podio del 2015. In lotta con loro c'era pure Niki Tuuli, ma il finlandese ha potuto fare solo da spettatore alla volata finale.

Si merita sicuramente un bravo anche Axel Bassani, ottimo sesto all'esordio dopo aver preso il via addirittura dalla prima fila. La sensazione è che si tratti di un ragazzo di cui sentiremo parlare in futuro. Top ten poi anche per Luca Vitali ed Alessandro Zaccone, rispettivamente settimo ed ottavo.

Nelle prime fasi della corsa ci sono stati anche attimi di apprensione quando il neozelandese Alastair Hoogenboezem ha perso il controllo della sua Honda ed è andato a sbattere contro il muretto dei box. L'impatto è stato molto duro, ma il pilota ha fatto cenni positivi, pur venendo portato al centro medico per i controlli di rito.

condividi
commenti
Michael Ruben Rinaldi domina le qualifiche di Jerez
Articolo precedente

Michael Ruben Rinaldi domina le qualifiche di Jerez

Articolo successivo

Rinaldi: "La prima vittoria nell'Europeo è speciale"

Rinaldi: "La prima vittoria nell'Europeo è speciale"
Carica i commenti