Imola, Libere 2: Razgatlioglu impone la sua legge

Imola, Libere 2: Razgatlioglu impone la sua legge

Miglior tempo del turco leader del campionato in una sessione caratterizzata da tante cadute

Nemmeno l'arrivo a casa dei nostri è riuscito a fermare il dominio di Toprak Razgatlioglu: il pilota turco, vincitore delle prime tre gare stagionali dell'Europeo Superstock 600, ha fatto segnare il miglior tempo nel secondo turno di prove libere del round di Imola, segnato da un gran numero di cadute (otto) da ben due bandiere rosse.

Con il suo 1'54"189, il portacolori del Kawasaki Puccetti Racing è arrivato davvero vicino ad infrangere la barriera dell'1'54" ed ha distanziato di poco meno di due decimi l'altra ZX-6R di un ottimo Davide Stirpe, che apre una schiera di ben cinque piloti italiani.

Il secondo in questo gruppetto è Michael Ruben Rinaldi, autore del terzo tempo, ma anche di una delle cadute che hanno animato il turno. Dietro di lui poi completano la top five le due Honda di Federico Caricasulo e Kevin Manfredi, mentre ne è rimasto subito fuori Nicola Morrentino.

Tra i piloti finiti ruote all'aria c'è anche il belga Gauthier Duwelz, che comunque ha staccato il settimo tempo, precedendo Roberto Mercandelli ed il tandem finlandese composto da Eemeli Lahti e Niki Tuuli. Stupisce invece vedere piuttosto attardati due piloti come Luca Vitali ed Andrea Tucci, che si sono dovuti accontentare rispettivamente del 13esimo e del 16esimo tempo. A terra anche l'unica ragazza in pista, Ricarda Neubauer.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 600
Piloti Davide Stirpe , Michael Ruben Rinaldi , Toprak Razgatlıoğlu
Articolo di tipo Ultime notizie