Ufficiale! La Superstock 1000 lascia il mondiale Superbike dal 2019

condividi
commenti
Ufficiale! La Superstock 1000 lascia il mondiale Superbike dal 2019
27 set 2018, 09:25

La FIM annuncia che, a partire dalla prossima stagione, le strade dell’europeo e del mondiale delle derivate di serie si dividono. Dorna punta alle tre categorie principali.

Markus Reiterberger al comando alla partenza
Markus Reiterberger
Markus Reiterberger
Maximilian Scheib
Roberto Tamburini
Maximilian Scheib, Riccardo Russo
Roberto Tamburini, Maximilian Scheib

Il Campionato europeo Superstock 1000 si avvia alla conclusione della stagione ed a Magny-Cours, ultimo appuntamento del 2018, verrà assegnato il titolo. Ma per la classe sarà un vero e proprio epilogo: a partire dal 2019 infatti, l’unica categoria europea del Mondiale Superbike uscirà di scena definitivamente. Lo ha annunciato la FIM tramite un comunicato che segna la fine del rapporto tra Dorna WorldSBK ed il Campionato.

La prime edizione risale al 1999 e, nel corso degli anni, vi hanno partecipato molti costruttori e piloti che sono poi approdati al mondiale. Vanta 17 campioni, tra i quali Michel Fabrizio, Davide Giugliano, Ayrton Badovini, Lorenzo Savadori, Raffaele De Rosa e Michael Ruben Rinaldi, alcuni ancora impegnati in Superbike o in Supersport. Sei sono i costruttori che hanno conquistato il titolo in questi 19 anni, Suzuki e Ducati sono i più vincenti.

Ma le strade di Superbike e Superstock 1000 si separano, come da accordi tra FIM e Dorna WSBK Organization. La motivazione è chiara: si punta al futuro della categoria delle derivate di serie con i mondiali. In questo modo anche i campionati STK su scala regionale e nazionale potranno avere più rilievo all’interno del continente.

Il Vicepresidente della FIM Europa Martin de Graaf infatti afferma: “Vogliamo ringraziare Dorna WSBK Organization per la lunga cooperazione con il Campionato Europeo Superstock 1000. FIM Europa comprende la posizione di Dorna nello sviluppo del World Superbike. Siamo molto grati a tutti i partecipanti per il loro lavoro in questa classe durante gli anni e, dopo aver lavorato per molto tempo con Dorna, sappiamo che lo sviluppo dello sport non si fermerà. In molti paesi le STK sono importanti per i Campionati nazionali e regionali, questo contnuerà. Appena avremo ulteriori notizie, le comunicheremo alla stampa, ai piloti ed alle parti interessate”.

Conferma le posizioni di de Graaf Daniel Carrera, Direttore Generale WorldSBK: “Vogliamo ringraziare tutti i team ed i piloti per il loro impegno ed il loro lavoro durante queste stagioni. La STK1000 ha regalato molte azioni di gara mozzafiato in questi anni, ma ora guardiamo al futuro del Mondiale Superbike. Vogliamo concentrarci sulla promozione e sull’espansione delle nostre tre principali categorie”.

Con il round di Magny-Cours si concluderà dunque il percorso della Superstock 1000 all’interno del paddock delle derivate di serie. Il titolo è ancora in ballo, Markus Reiterberger è il grande favorito, ma è incalzato da Roberto Tamburini e da Maximilian Scheib. Sarà proprio questo weekend a decretare l’ultimo campione STK dell’era Superbike.

Prossimo articolo Superstock 1000
Portimao, Gara: Grande vittoria di Tamburini, titolo rimandato per Reiterberger

Articolo precedente

Portimao, Gara: Grande vittoria di Tamburini, titolo rimandato per Reiterberger

Articolo successivo

Magny-Cours, Libere 1-2: Roberto Tamburini davanti a tutti, quarto Reiterberger

Magny-Cours, Libere 1-2: Roberto Tamburini davanti a tutti, quarto Reiterberger
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Tipo di articolo Ultime notizie