Savadori: "La RSV4 ha fatto un gran passo avanti"

Savadori: "La RSV4 ha fatto un gran passo avanti"

L'unica incognita resta il motore per il pilota di punta del programma Stock 1000 Aprilia. Anche Calia è carico

Oltre alla MotoGp si è aggiunto un altro interessante progetto ai programmi sportivi di Aprilia Racing per il 2015. La Casa di Noale ha infatti deciso di dare vita ad una sorta di "junior team", che correrà nella Coppa del Mondo Superstock 1000 con due ragazzi molto promettenti.

In sella alle RSV4, infatti, ci saranno Lorenzo Savadori e Kevin Calia: il primo è il vice-campione in carica della categoria ed ha deciso di accettare questa nuova sfida, lasciando una moto già pronta a vincere come la Kawasaki. Il secondo invece in un certo senso è stato il primo a credere su questo progetto, visto che lo scorso anno ha già corso con la quattro cilindri di Noale nel CIV.

Scendendo da una moto vincente, Savadori ha già avuto modo di dare indicazioni positive, trovando i pregi ed i difetti della sua nuova moto: "Ci stiamo preparando per Aragon. La RSV4 ha fatto un gran passo avanti: abbiamo girato a Vallelunga, dove non abbiamo avuto modo di capire bene la potenza del motore, ma è indubbiamente una moto con cui ti trovi subito a tuo agio. Ho girato poco, ma per ora i punti di forza della moto sono elettronica, telaio e l’equilibrio geometrico tra avantreno e retrotreno. Il motore è un po' un punto di domanda, è stato potenziato molto, ma non l’ho ancora provata in piste dove ci fosse un lungo rettilineo per sfruttarlo al massimo e scoprirlo meglio".

Arrivando da una stagione da vice-campione, le ambiziono non possono che essere importanti: "Il livello degli avversari è più alto,quest’anno, ci sono nuove case che stanno investendo molto, ma dobbiamo andare più forte di loro. L’anno scorso è stato difficile, soprattutto il finale di stagione. Un campionato molto bello, con due gare vinte e diversi podi, ma anche sfortunata. L'obiettivo è sempre quello di stare davanti e di crescere, magari con un pizzico di fortuna in più".

Buone anche le sensazioni di Kevin Calia, anche se l'imolese sta avendo qualche difficoltà di adattamento con le gomme: "Anche l’anno scorso La RSV4 era una moto fantastica, con un’ottima elettronica ed un buon telaio. La differenza con la moto nuova è comunque importante e si percepisce subito. Mi sono divertito a guidarla, anche se ho avuto qualche problema con le gomme: io ho corso con le slick e ora devo abituarmi alle intagliate. C’è ancora margine di miglioramento, ma i tempi son stati buoni, siamo molto felici".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 1000
Piloti Lorenzo Savadori , Kevin Calia
Articolo di tipo Ultime notizie