Jezek cade e nelle Libere 2 passa davanti a Mercado

Jezek cade e nelle Libere 2 passa davanti a Mercado

Tra le due Ducati del Barni Racing Team si è inserita la Kawasaki di Lorenzo Savadori

Anche per i protagonisti della Coppa del Mondo Superstock 1000 l'innalzamento della temperatura si è fatto sentire decisamente nel secondo turno di prove libere del round di Portimao. Al vertice è rimasta una Ducati, quella del leader del campionato Leandro Mercado, ma l'argentino con il suo 1'47"698 è stato più lento di quasi sette decimi rispetto a stamani.

E' andata anche peggio alla 1199 Panigale gemella di Ondrej Jezek: il pilota ceco è scivolato al terzo posto dopo essere stato il più veloce in mattinata, è infatti caduto nel pomeriggio. Niente di grave per lui, tranne una perdita di tempo che lo ha relegato al terzo posto.

Tra i due piloti del Barni Racing Team si è inserita la Kawasaki di Lorenzo Savadori: il pilota del Team Pedercini, reduce dalla bella vittoria di Misano, sembra quindi intenzionato ad impensierire la leadership in classifica dell'argentino, dal quale ha chiuso distanziato di poco più di due decimi.

Importante poi il passo avanti che ha fatto Romain Lanusse, quarto con l'altra ZX-10R della squadra italiana. Chiude la top five Kyle Smith, migliore tra i piloti Honda in pista, mentre Fabio Massei è arretrato fino alla sesta posizione con la sua Ducati, aprendo la schiera di quelli che sono distanziati di oltre un secondo.

Anche Federico Sandi si è messo in evidenza con la sua BMW S1000RR, mentre tutti gli altri italiani sono decisamente più attardati purtroppo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 1000
Piloti Leandro Mercado , Lorenzo Savadori , Ondřej Ježek
Articolo di tipo Ultime notizie