Aragon, Libere 2: Lorenzo Savadori sale in vetta

condividi
commenti
Aragon, Libere 2: Lorenzo Savadori sale in vetta
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
10 apr 2015, 14:21

L'italiano ha portato la sua Aprilia RSV4 1000 davanti a Sylvain Barrier (Yamaha) e Ondrej Jezek (Ducati)

Le prove libere della Superstock 1000 sul circuito spagnolo di Aragon parlano ancora italiano. E' stato infatti Lorenzo Savadori il pilota più rapido della seconda sessione di prove, replicando al miglior tempo della mattinata firmato dal connazionale Roberto Tamburini su BMW S1000 RR.

Savadori ha subito migliorato il tempo siglato nel turno mattutino ed è rimasto tra i primi della classifica provvisoria per tutti i 45 minuti. Pochi istanti prima della bandiera a scacchi - che ha sancito il termine delle prove - il rider dell'Aprilia è riuscito a staccare il miglior crono assoluto in 1'53"603, migliorando di quasi un secondo rispetto a quanto fatto da Tamburini grazie anche alle migliori condizioni dell'asfalto.

Alle spalle del nostro connazionale si è classificato il transalpino: Sylvain Barrier su Yamaha YZF R1, rientrato in Superstock 1000 proprio per questo appuntamento spagnolo. Barrier ha subito un distacco pesante dalla vetta: oltre sette decimi di secondo. mentre alle sue spalle ecco il pilota ceco Ondrej Jezek con la seconda Ducati 1199 Panigale R. Matthieu Lussiana, su Kawasaki ZX-10R, ha chiuso quarto, superato in extremis da Jezek e distante da Savadori di oltre un secondo.

Quinta e settima posizione per altri due dei nostri portacolori. Dietro il francese troviamo Raffaele De Rosa in sella alla sua Ducati 1199 Panigale R e Fabio Massei, sempre su Ducati Panigale e autore di un'ottima sessione di Libere. Male invece Roberto Tamburini su BMW, appena quindicesimo. Quest'ultimo non è riuscito a migliorare il proprio miglior tempo fatto segnare nel corso della mattinata, che gli era valso la prima posizione assoluta del primo turno di libere. 

Romain Lanusse (Kawasaki) continua l'alternanza tra i piloti italiani e francesi introducendosi in sesta posizione a pochi minuti dal termine del turno.Ottavo posto per lo svizzero della Kawasaki Sebastien Suchet davanti a Bryan Staring, il quale non è stato in grado di replicare l'ottimo risultato ottenuto appena qualche ora fa. Ha chiuso la Top Ten il nostro Michele Magnoni (Yamaha).

Prossimo articolo Superstock 1000
Aragon, Libere 3: Tamburini riprende la vetta

Previous article

Aragon, Libere 3: Tamburini riprende la vetta

Next article

Tamburini il più veloce nelle Libere 1 di Aragon

Tamburini il più veloce nelle Libere 1 di Aragon

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Piloti Sylvain Barrier , Lorenzo Savadori , Matthieu Lussiana
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie