Tamburini beffa Savadori all'ultima curva

Tamburini beffa Savadori all'ultima curva

Savadori ha dovuto cedere il passo proprio a poche curve dal termine. Terzo posto per Kevin Coghlan

Grande finale di gara della Superstock 1000 sul circuito di Aragon, che ha visto due italiani affrontarsi proprio nell'ultimo giro della corsa per conquistare il primo posto assoluto del prologo 2015 della categoria, con Roberto Tamburini che ha tagliato il trguardo pochi millesimi di secondi prima rispetto a Lorenzo Savadori. 

I nostri due connazionali hanno dato vita a una battaglia splendida dopo essere rimasti in due a giocarsi la vittoria. Lorenzo Savadori ha condotto la corsa per gran parte della sua durata in sella alla sua Aprilia numero 32, ma non è riuscito a fare selezione e ad andare in fuga solitaria. Tamburini è stato molto bravo prima a difendersi dagli attacchi portati da Kevin Coghlan a metà gara e poi a seguire Savadori. 

Il duello tra i due è stato tanto bello quanto corretto e hanno portato in alto il tricolore anche nella Superstock 1000 dopo il ritorno alla vittoria della Ducati in Gara 2 della World Superbike sempre sul circuito di Aragon. Terzo posto per il pilota britannico della Yamaha, Kevin Coghlan, arrivato però a oltre un secondo di due contendenti alla vittoria dopo aver subito il controsorpasso decisivo da parte di Tamburini. 

Quarto posto per il terzo italiano tra i primi quattro classificati sul circuito iberico, Raffaele De Rosa, bravo a portare la prima Ducati 1199 Panigale R ai piedi del podio davanti al compagno di marca Ondrej Jezek. Peccato per De Rosa, giunto a un passo dal terzo posto proprio in volata, in cui è stato battuto da Coghlan. 

Bryan Staring ha portato la prima Kawasaki Ninja al traguardo in sesta posizione, davanti a un plotone formato da tre centauri francesi: Florian Marino su Yamaha, Romain Lanusse su Kawasaki e Jeremy Guarnoni sempre su Yamaha. I tre transalpini hanno preceduto lo svedese della Yamaha Christoffer Bergman, il quale ha chiuso la Top Ten

Paura al via per l'olandese Nigel Walraven, travolto alla prima curva dalla propria moto dopo la caduta e trasportato all'ospedale di Saragozza al termine delle ostilità a causa di una parestesia all'arto inferiore destro. Il bollettino medico riguardo la gamba di Walraven sarà diramato nelle prossime ore e il pilota è cosciente e riesce a muovere l'arto interessato. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 1000
Piloti Kev Coghlan , Lorenzo Savadori , Roberto Tamburini
Articolo di tipo Ultime notizie