Il dominio di Sofuoglu prosegue: pole a Donington

Il dominio di Sofuoglu prosegue: pole a Donington

Enorme il divario tra il turco e il resto della griglia. Solo Kyle Ryde è riuscito a contenerlo. Terzo Jules Cluzel

La Supersport, in questo fine settimana di gara di Donington Park, sembra avere un solo padrone e, per di più, incontrastato. Nessuno è infatti riuscito a fermare Kenan Sofuoglu, primo in tutte le sessioni di prove libere sin qui disputate sul tracciato britannico. Anche le Qualifiche andate in scena questo pomeriggio hanno parlato chiaro. Gli avversari del turco dovranno darsi molto da fare per chiudere un gap che, a oggi, è rimasto incolmabile.

Kenan Sofuoglu partirà così in pole position grazie al tempo di 1'29"925, unico pilota a scendere sotto il muro del minuto e trenta secondi. Una grande prestazione per il pilota della Kawasaki, che sembra avviato verso l'ennesima vittoria della stagione, quella che potrebbe consentirgli di prendere definitivamente il largo nella classifica dedicata ai piloti e gestire il proprio vantaggio sino alla fine della stagione.

L'unico pilota che è riuscito in parte a contenere il distacco dalla vetta è stato il centauro di casa Kyle Ryde, bravo a portare la sua Yamaha YZF-R6 in seconda posizione, ma staccato di 419 millesimi di secondo dal miglior tempo di Sofuoglu. Ryde è però stato tra i protagonisti di questo fine settimana sino a ora e potrebbe puntare a un ottimo risultato nella gara che si terrà domani. 

Terzo tempo e prima fila per il contendente al titolo di Sofuoglu, Jules Cluzel, il quale è riuscito a migliorarsi notevolmente nel corso dei turni di libere, ma non a sufficienza per avvicinare il rivale e a impensierirlo nelle Qualifiche di questo pomeriggio. Il francese dovrà inoltre fare i conti con Ryde, il quale potrebbe sottrargli punti importanti per la classifica nella corsa di domani. Grande il distacco dalla vetta per il francese: oltre sei decimi di secondo. 

Quarto tempo per il secondo pilota britannico tra i primi quattro, Luke Stapleford. L'inglese ha portato la sua Triumph 675 R davanti alla seconda MV Agusta, quella pilotata dal primo degli italiani: Lorenzo Zanetti. Il nostro connazionale è riuscito a mettersi alle spalle la Kawasaki di Patrick Jacobsen per appena 14 millesimi di secondo, un'inezia. Alle spalle dello statunitense - una delle delusioni di queste qualifiche - ecco tre piloti di casa.

Il primo del terzetto è Sam Hornsey (Triumph), seguito dalle due Honda CBR600RR di Gino Rea e Kyle Smith (autore di un incidente con Marco Faccani). Ha chiuso la Top Ten il secondo dei nostri portabandiera, Roberto Rolfo, che ha colto una buona decima posizione in sella alla sua Honda. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , Jules Cluzel , Lorenzo Zanetti
Articolo di tipo Ultime notizie