Ad Assen Sofuoglu beffa Cluzel all'ultima curva

Ad Assen Sofuoglu beffa Cluzel all'ultima curva

Duello di fuoco all'ultimo cambio di direzione prima del rettilineo, dove la spunta il turco. Terzo posto per Smith

La Supersport sul tracciato olandese di Assen ha regalato una delle più belle gare degli ultimi anni, con un duello sensazionale - non privo di colpi al limite - tra la Kawasaki Ninja di Kenan Sofuoglu e la MV Agusta di Jules Cluzel. I due protagonisti di questo campionato 2015 hanno battagliato negli ultimi dieci giri a suon di sorpassi e controsorpassi, ma l'episodio che ha deciso la gara è avvenuto all'ultima chicane che immette sul traguardo, proprio nel giro conclusivo della gara.

A spuntarla è stato Kenan Sofuoglu, grazie a una contromanovra nei confronti del francese che era riuscito a passarlo all'entrata della "esse" grazie a una perentoria staccata. Il turco ha replicato ne cambio di direzione, costringendo Cluzel a chiudere il gas per evitare un contatto che, almeno per un istante, è apparso scontato. Con il francese intento a rientrare in pista dopo una breve escursione sull'erba, Sofuoglu ha potuto festeggiare la sua seconda vittoria consecutiva nel 2015 dopo quella conquistata ad Aragon appena una settimana or sono. 

Grande delusione in casa MV Agusta, per una vittoria che appariva possibile soprattutto grazie a un ottimo passo gara della F4 1000 numero sedici. Cluzel ha ingaggiato un bel duello con Sufuoglu, ma l'ultima manovra che ha sancito il risultato della gara non è andata giù al transalpino che, una volta tagliato il traguardo, ha più volte apostrofato il centauro della Kawasaki con gesti eloquenti, furibondo non tanto per aver perso la gara, quanto per la metodologia di sorpasso attuata da Sofuoglu (che ha fatto spallucce al termine della gara).

Terzo posto per un fantastico Kyle Smith, sempre più una bella realtà per questa categoria. Il britannico è quasi riuscito a beffare Cluzel sul traguardo, in quanto il francese era intento a riprendere la pista dopo la manovra vincente di Sofuoglu che lo ha costretto a tagliare l'ultima curva e a finire fuori per qualche decina di metri. Il pilota della Honda era partito molto forte nei primi chilometri, scavando un solco importante con i principali inseguitori. La fuga non ha avuto buon fine e Smith si è mostrato intelligente, gestendo la sua gomma posteriore al meglio e battendo Patrick Jacobsen (Kawasaki) per la lotta al terzo posto.

Dietro al pilota statunitense ecco il primo degli italiani: l'ottimo Roberto Rolfo che ha portato la sua Honda CBR600RR in quinta posizione, anche se staccato di oltre dieci secondi dai primi quattro. Dietro a Rolfo ecco la seconda MV Agusta F3 675, quella di Lorenzo Zanetti. Solo Lucas Mahias (Kawasaki) ha interrotto il plotone dei piloti italiani tra i primi dieci, perché dietro il transalpino si sono classficati Marco Faccani su Kawasaki, Alex Baldolini su MV Agusta e Riccardo Russo su Honda, che ha così chiuso la Top Ten.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , Jules Cluzel , Kyle Smith
Articolo di tipo Ultime notizie