Misano, Libere 2: Jacobsen su Honda sorprende tutti

Misano, Libere 2: Jacobsen su Honda sorprende tutti

Il pilota statunitense si inserisce nella lotta tra Sofuoglu e Cluzel grazie a un crono vicino al record della pista

In molti si sarebbero aspettati che il duello tra Kenan Sofuoglu e Jules Cluzel e invece Patrick Jacobsen ha avuto idee ben differenti, andando a centrare il primo tempo assoluto del venerdì di prove libere della Supersport sul tracciato romagnolo di Misano Adriatico.

Il pilota statunitense è stato tra i primi a migliorare il proprio riferimento segnato nel corso delle Libere 1 questa mattina e ha continuato a progredire sino a quattro minuti dal termine delle Libere 2 , quando ha siglato il miglior tempo assoluto. Alle sue spalle Cluzel e Sofuoglu non hanno certo tirato i remi in barca e, anzi, hanno fatto di tutto per riprendersi le prime due posizioni della lista dei tempi. Solo Cluzel è riuscito a sopravanzare Jacobsen, ma “PJ” ha risposto nei secondi finali e ha centrato un primo posto che ha del clamoroso, se si pensa che questo è solo il secondo fine settimana in sella alla Honda CBR.

Il duello tra i due rivali per il titolo mondiale piloti hanno dunque chiuso il secondo turno di libere dietro il pilota americano. Secondo tempo per la MV Agusta numero 16, quella di Jules Cluzel, o meglio, stesso tempo per Cluzel, il quale è però classificato come secondo nella lista dei tempi. Dietro i primi due ecco Kenan Sofuoglu, in difficoltà nella prima parte della sessione e poi tornato a fare davvero paura nei minuti finali. Il turco, però, appare in leggera difficoltà negli ultimi due settori del tracciato romagnolo, ovvero quelli in cui paga un paio di decimi in totale a Jacobsen e Cluzel.

Dietro i primi tre ecco due piloti britannici: Kyle Smith – confermatosi molto rapido dopo le buone libere del mattino – e Gino Rea, notevolmente più competitivo se confrontiamo i suoi tempi della mattinata con quelli della seconda sessione. Entrambi però hanno denunciato un passivo pesante, mezzo secondo Smith e oltre sette decimi di secondo Rea. Dal sesto al dodicesimo posto è affare esclusivo di piloti italiani.

Lorenzo Zanetti ha colto il sesto tempo assoluto in sella alla sua MV Agusta, anche se nelle ultime fasi delle Libere 2 è stato protagonista di una caduta senza conseguenze, che gli ha fatto terminare la sessione in anticipo. Dietro di lui ecco Marco Faccani e Alex Baldolini, rispettivamente a nove decimi e un secondo e due dal miglior tempo di Jacobsen. Christian Gamarino ha centrato l'ottavo crono, con Fabio Menghi che ha completato la Top Ten. Undicesimo tempo per Riccardo Russo, di un soffio davanti a Roberto Rolfo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , P. J. Jacobsen , Jules Cluzel
Articolo di tipo Ultime notizie