WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
39 giorni
FIA F2
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
4 giorni

Dream Race, Gara 2: Karthikeyan si impone in una corsa selvaggia

condividi
commenti
Dream Race, Gara 2: Karthikeyan si impone in una corsa selvaggia
Di:
24 nov 2019, 08:48

L'indiano torna al successo dopo sei anni in una gara caratterizata da numerosi contatti e neutralizzazioni. Wittmann e Duval completano il podio.

Karthikeyan ha guidato la maggior parte della gara ed è stato in grado di resistere al comando nonostante numerose neutralizzazioni con safety car per conquistare il successo in nella seconda gara della Dream Race e tornare sul gradino più alto del podio dalla corsa di Brno dell'Auto GP nel 2013.

Secondo in partenza, Karthikeyan è salito in prima posizione al secondo giro dopo aver superato Loic Duval ed ha controllato le operazioni sino al pit stop effettuato al giro 16. L’indiano è stato poi avvantaggiato da una foratura rimediata proprio da Duval che ha costretto il francese ad una sosta imprevista e causato il primo periodo di caution.

Un’altra Audi colpita da una foratura è stata quella di René Rast. Questo ha imposto alla safety car di tornare in pista e consentito a Benoit Treluyer di salire al comando grazie alla sosta effettuata proprio in occasione della prima safety car.

Karthikeyan è tornato al comando quando Treluyer è stato costretto ad effettuare la sosta obbligatoria ed è riuscito a sopravvivere ad un ultimo giro causato da numerosi contatti che hanno cosparso la pista di detriti e costretto la safety car ad intervenire nuovamente.

Marco Wittmann e Loic Duval sono riusciti ad emergere da questo caos e lottare sino all’ultima curva per poi chiudere in seconda e terza posizione. Wittmann ha spinto Duval largo, ma il francese ha tenuto l'acceleratore spalancato e ha ripreso la posizione davanti a lui per poi ricevere una penalità di un secondo e restituire così la piazza a Wittmann.

Alle loro spalle ha chiuso in quarta posizione Naoki Yamamoto, bravissimo nel recuperare ben tre posti nel corso dell’ultimo giro al volante della Honda NSX-GT, mentre Kamui Kobayashi ha completato la top five precedendo Daisuke Nakjima alla sua ultima apparizione con il team Mugen.

Mike Rockenfeller è stato il secondo miglior pilota Audi chiudendo con in settima posizione davanti a Ryo Hirakawa, mentre la top ten si è completata con Rast e Treluyer nono e decimo.

Koudai Tsukakoshi era ben posizionato per salire sul podio per la seconda volta consecutiva, ed alla seconda ripartenza si è trovato alle spalle di Karthikeyan. Purtroppo è finito in testacoda con la sua Real Racing Honda alla curva 3 ed è stato colpito da Tomoki Nojiri.

Poche curve dopo un altro contatto tra Yuki Kunimoto e Kazuya Oshima ha coinvolto nel crash anche le Lexus LC500 di Kovalainen, Nakajima e Ishiura.

Kunimoto è stato punito con 40’’ di penalità per aver innescato il caos, ma nonostante questo ha perso soltanto una posizione chiudendo in sedicesima posizione.

Gara 2 da dimenticare per la Nissan che ha visto solo due GT-R completare la corsa con il pilota meglio piazzato, Tsugio Matsuda, soltanto undicesimo.

Posizione Pilota Auto Gap
1. india  Narain Karthikeyan Nakajima Honda NSX 31 rounds
2nd germany  Marco Wittmann RBM BMW M4 +0.935
3rd France  Loic Duval Phoenix Audi RS 5 +0825
4th Japan Naoki Yamamoto Kunimitsu Honda NSX +3.412
5th Japan Kamui Kobayashi RBM BMW M4 +3.743
6th Japan Daisuke Nakajima Mugen Honda NSX +4.356
7th germany  Mike Rockenfeller Abt-Audi RS 5 +4.536
8th. Japan Ryo Hirakawa TOM's Lexus LC 500 +4.681
9th germany  Rene Rast Rosberg-Audi RS +5.624
10th France  Benoit Treluyer WRT-Audi RS 5 +7.226
11th Japan Tadasuke Matsuda NISMO Nissan GT-R +7.542
12th Japan Mitsunori Takaboshi Kondo Nissan GT-R +7.635
13th italy  Alex Zanardi RBM BMW M4 +8.950
14th finland Heikki Kovalainen SARD Lexus LC 500 +9.310
15th Japan Kazuya Oshima LeMans Lexus LC 500 +9.310
16th Japan Yuji Kunimoto Bandoh Lexus LC +5 laps
17th  United Kingdom James Rossiter Impul Nissan GT-R +5 laps
18th Japan Kohei Hirate NDDP Nissan GT-R +5 laps
19th Japan Kazuki Nakajima TOM's Lexus LC 500 +5 laps
20th Japan Hiroaki Ishiura Cerumo Lexus LC 500 +5 laps
21st Japan Koudai Tsukakoshi Real Honda NSX +6 laps
22nd Japan Tomoki Nojiri ARTA Honda NSX +6 laps
Scorrimento
Lista

Yuji Kunimoto, Lexus Team Bandoh Lexus LC500

Yuji Kunimoto, Lexus Team Bandoh Lexus LC500
1/22

Foto di: Andy Chan

Yuhi Sekiguchi, Lexus Team TOM'S Lexus LC500

Yuhi Sekiguchi, Lexus Team TOM'S Lexus LC500
2/22

Foto di: Andreas Beil

Sho Tsuboi, Lexus Team Bandoh Lexus LC500

Sho Tsuboi, Lexus Team Bandoh Lexus LC500
3/22

Foto di: Andreas Beil

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
4/22

Foto di: Andy Chan

Takuya Izawa, ARTA Honda NSX-GT

Takuya Izawa, ARTA Honda NSX-GT
5/22

Foto di: Andy Chan

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
6/22

Foto di: Andreas Beil

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu Honda NSX-GT

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu Honda NSX-GT
7/22

Foto di: Andy Chan

Marco Wittmann, BMW Team RBM BMW M4 DTM

Marco Wittmann, BMW Team RBM BMW M4 DTM
8/22

Foto di: Andreas Beil

Marco Wittmann, BMW Team RBM BMW M4 DTM

Marco Wittmann, BMW Team RBM BMW M4 DTM
9/22

Foto di: Andreas Beil

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM
10/22

Foto di: Andy Chan

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM
11/22

Foto di: Andreas Beil

Kohei Hirate, NDDP Racing with B-Max Nissan GT-R NISMO GT500

Kohei Hirate, NDDP Racing with B-Max Nissan GT-R NISMO GT500
12/22

Foto di: Andy Chan

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM

Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix Audi RS5 DTM
13/22

Foto di: Andreas Beil

Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM

Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM
14/22

Foto di: Andreas Beil

Yuichi Nakayama, Heikki Kovalainen, Team SARD, Lexus LC500

Yuichi Nakayama, Heikki Kovalainen, Team SARD, Lexus LC500
15/22

Foto di: Masahide Kamio

Alex Zanardi, BMW Team RBM BMW M4 DTM

Alex Zanardi, BMW Team RBM BMW M4 DTM
16/22

Foto di: Andreas Beil

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu, Honda NSX-GT

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu, Honda NSX-GT
17/22

Foto di: Masahide Kamio

Mike Rockenfeller, #99 Akrapovic Audi RS 5 DTM

Mike Rockenfeller, #99 Akrapovic Audi RS 5 DTM
18/22

Foto di: Masahide Kamio

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu, Honda NSX-GT

Naoki Yamamoto, Team Kunimitsu, Honda NSX-GT
19/22

Foto di: Masahide Kamio

Kamui Kobayashi, #00 BMW M4 DTM

Kamui Kobayashi, #00 BMW M4 DTM
20/22

Foto di: Masahide Kamio

Hideki Mutoh, Daisuke Nakajima, Team Mugen, Honda NSX-GT

Hideki Mutoh, Daisuke Nakajima, Team Mugen, Honda NSX-GT
21/22

Foto di: Masahide Kamio

Kazuya Oshima, #6 WAKO’S 4CR LC500

Kazuya Oshima, #6 WAKO’S 4CR LC500
22/22

Foto di: Masahide Kamio

Articolo successivo
Dream Race, Gara 1: trionfa Cassidy. Il motore tradisce Zanardi

Articolo precedente

Dream Race, Gara 1: trionfa Cassidy. Il motore tradisce Zanardi

Articolo successivo

Zanardi: "Dream Race utile anche per le Paralimpiadi 2020!"

Zanardi: "Dream Race utile anche per le Paralimpiadi 2020!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Super GT
Evento Dream Race
Autore Jamie Klein