Ryan Dungey non si ferma più e sbanca Indianapolis

Ryan Dungey non si ferma più e sbanca Indianapolis

Terzo successo di fila per il pilota della KTM, ora a +45 su Canard. KTM fa festa anche con Musquin

Il dominio marchiato KTM prosegue anche nella tappa di Indianapolis dell'AMA SUpercross: per la terza gara di fila, infatti, la Casa austriaca si è portata a casa la vittoria sia nella classe regina che nella 250 SX. Ryan Dungey ha consolidato ulteriormente il suo primato nella 450 SX davanti agli oltre 60.000 spettatori presenti al Lucas Oil Stadium, mentre Marvin Musquin si è confermato sempre più padrone della Costa Est per quanto riguarda la classe entrante.

All'uscita dal cancelletto di partenza il più rapido è stato Andrew Short, che ha preso il comando davanti proprio a Dungey ed a Cole Seely. E' iniziata decisamente in salita invece la finale del veterano Chad Reed, caduto alla seconda curva e costretto a rimontare dal fondo del gruppo.

Il leader del campionato non ci ha messo molto a prendersi la vetta anche ad Indianapolis ed infatti già nel corso del primo giro è riuscito a sbarazzarsi di Short, venendo imitato poco dopo da Seely. Nel corso della prima tornata poi ha perso tante posizioni anche Eli Tomac, autore di una caduta che ha permesso a Weston Peick di portarsi in terza piazza dopo aver superato a sua volta Short.

Mentre davanti le prime due posizioni si sono consolidate quasi subito, al decimo giro Trey Canard è andato a prendersi il gradino più basso del podio in rimonta. Un piazzamento importante per il pilota della Honda, che firma il suo settimo podio stagionale, anche se vede salire a ben 45 i suoi punti di ritardo nei confronti di un Dungey che sembra sempre più lanciato verso il titolo.

Anche Seely però ha i suoi motivi per festeggiare, visto che questo secondo posto è il suo miglior risultato stagionale e che gli ha consentito di portarsi al quarto posto in campionato: ora i punti che lo separano da un Tomac rimasto fuori dalla top ten sono solamente 9.

Passando alla classe 250 SX Costa Est, Musquin ha firmato non solo la sua terza affermazione consecutiva, ma anche la quarta stagionale, precedendo la Honda del "solito" Justin Bogle e quella di RJ Hampshire, che quindi ha firmato il suo miglior risultato in carriera. In campionato ora il francese ha un margine di 16 lunghezze proprio nei confronti di Bogle.

AMA Supercross - Indianapolis - Gara

AMA Supercross - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supercross
Piloti Ryan Dungey
Articolo di tipo Ultime notizie