Bellissima pole di Andrea Caldarelli al Fuji

Bellissima pole di Andrea Caldarelli al Fuji

Purtroppo in gara è arrivato il ritiro, ma il debutto dell'italiano nella Super Formula 2014 è stato buonissimo

Grande esordio per Andrea Caldarelli nella Super Formula 2014. Il pescarese, sceso in pista al Fuji con il Team Kygnus Sunoco è stato richiamato a sorpresa proprio pochi giorni prima della gara per sostituire Loic Duval, assente per infortunio. L’italiano, nonostante non disputasse gare a ruote scoperte da oltre sette mesi, si è rapidamente adattato alla nuova Dallara-Toyota protagonista della serie da questa stagione, andando a conquistare addirittura la pole position in qualifica. Passato agilmente il taglio del Q1 e del Q2, in Q3 Andrea ha dovuto abortire per traffico il suo primo giro, riuscendo però a battere tutti gli avversari nel secondo tentativo, segnando il primato in 1’23”667.

In gara è poi arrivata la pioggia a mescolare le carte. Dopo una partenza difficile, Andrea ha mantenuto agevolmente la terza posizione, rimanendo incollato agli scarichi del pilota che lo precedeva. Nel corso della sosta però un problema di avvitamento alla ruota ha fatto perdere alcuni, preziosi, secondi al ventiquattrenne italiano che è così tornato in pista quarto. Nonostante avesse ricucito il gap con il podio virtuale, ad una decina di giri dalla bandiera a scacchi ha iniziato a piovere, con Andrea che ha dovuto concludere la propria gara finendo in acquaplaning sul rettilineo.

Andrea Caldarelli: "Mi spiace per come sia andata a finire la gara. Il Team Kygnus Sunoco aveva una grandissima vettura in questa occasione, e l’ho dimostrato conquistando la pole position nelle qualifiche di sabato. In gara, dopo una partenza non eccezionale, ho mantenuto la terza posizione fino al cambio gomme, quando abbiamo perso un bullone e qualche secondo prima di poter ritornare in pista. Uscito dietro Lotterer, siamo andati a riprendere gli altri piloti davanti, ma poi con la pioggia in rettilineo la macchina mi è finita in acquaplaning e non ho potuto fare nulla per controllarla. Ringrazio Toyota per avermi dato questa opportunità, e spero che Duval possa rimettersi al meglio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Super Formula
Piloti Andrea Caldarelli
Articolo di tipo Ultime notizie