Slalom, fine del letargo: Martin Bürki a caccia del quinto titolo

L’aerodromo di Interlaken pronto a ospitare il percorso più lungo e veloce del campionato elvetico di Autoslalom. Numerosi i piloti di tutte le Classi pronti a darsi battaglia fino al prossimo 15 ottobre.

Slalom, fine del letargo: Martin Bürki a caccia del quinto titolo
Martin Bürki, VW Polo MB, MB Motorsport, Champion 2016
Manuel Santonastaso, BMW 320 E21, RCU
Marcel Maurer und Philip Egli
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Bödeli Racing
Jürg Beiner, BMW M3, MB Motorsport
Jean-François Chariatte, TracKing RC01, Ecurie des Ordons
Albin Mächler, BMW M2, ACS
Martin Bürki, VW Polo MB, MB Motorsport
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Jürg Beiner, Lancia Delta S4, MB Motorsport
Manuel Santonastaso, BMW 320 E21, RCU
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Bödeli Racing
Daniel Wittwer, VW Golf, Autersa Racing

È finito il letargo anche per i piloti svizzeri di Slalom. Sull’aerodromo di Interlaken, costruito a favore dell’esercito svizzero, si terrà la prima tappa del campionato nazionale di specialità nella giornata di sabato 8 aprile.

Per gli oltre 300 piloti, appartenenti a diverse categorie, ci sarà quindi l’immediata occasione di competere sul circuito più lungo e veloce che il palinsesto elvetico offre. Attrezzata di ben 66 porte, il circuito di Interlaken ha una lunghezza complessiva di 4,328 km.

Se dal punto di vista della quantità delle gare nulla è cambiato, è il programma ad aver subito una leggera modifica. Sarà, appunto, lo Slalom di Interlaken ad aprire le ostilità, seguito dall’appuntamento più atteso dagli appassionati a Frauenfeld il 23 aprile. In caso di bel tempo, l’appuntamento nel capoluogo del Canton Argovia attira a sé circa 10’000 spettatori.

Non mutano quindi gli appuntamenti a Saanen (6 maggio), a Bure (14 maggio), Bière (21 maggio), Romont e Chamblon (11 e 25 giugno). Sarà invece la quinta edizione dello Slalom di Ginevra ad aver subito una variazione di data. Rispetto allo scorso anno, quando la corsa al Palexpo si è svolta nel mese di settembre, nel 2017 la competizione si terrà il 9 luglio.

 

 

Chiuderanno i giochi gli Slalom di Drognens e quello di Ambrì, rispettivamente il 1 e l’ 8 ottobre. Sono parecchi i piloti accreditati alla vittoria finale. A guidare la comitiva dei principali favoriti ci sono Martin Bürki (Canton Berna), pronto ad andare alla ricerca della quinta corona nazionale. Medesimo obiettivo per Albin Mächler, triplo campione “Bergmeister” dal 2013 al 2015, al volante della propria e fidatissima BMW M2 da 550 CV.

Philip Egli (Dallara-Opel, ex Formula 3) e Marcel Maurer (Tatuus-Renault, ex Formula Renault) hanno destato ottime impressioni nel corso dello scorso campionato, terminando di diritto nella lista dei papabili vincitori del 2017 insieme a Christian Balmer e Yves Hängärtner.

Il favorito numero uno rimane in ogni caso Martin Bürki, il quale è pronto ad approfittare degli sbagli dei vari Manuel Santonastaso (BMW 320i), Daniel Wittwer (VW Golf), Jean-François Chariatte (TrackKing) e Jürg Beiner (Lancia Delta S4 e BMW M3).

La concorrenza è spietata, i giochi aperti, la possibilità di sbaglio ridotta al minimo. L’edizione 2017 degli Slalom svizzeri aprono i battenti e si preannuncia più agguerrita che mai.

condividi
commenti

Articolo successivo

Slalom: ecco la... Lancia nella manica di Jürg Beiner

Slalom: ecco la... Lancia nella manica di Jürg Beiner
Carica i commenti