Slalom Frauenfeld: prova di forza per Philip Egli

In Turgovia trionfa il driver zurighese approfittando della giornata no di Yves Hängärtner, primo a Interlaken, in difficoltà sul percorso e infine squalificato per il "salto" a piè pari del parco chiuso.

Slalom Frauenfeld: prova di forza per Philip Egli
Joel Burgermeister, TracKIng RC01, RCU
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Autersa Racing
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Yves Hängärtner, Tatuus-Honda FM, Ecurie Biennoise
Joel Burgermeister, TracKIng RC01, RCU
Joel Burgermeister, TracKIng RC01, RCU

Coraggio, abilità e una prestante condizione atletica. Questi i tre principali ingredienti che occorrono per primeggiare nelle prove di Slalom. Philip Egli ha utilizzato la ricetta corretta per trionfare nella seconda tappa del Campionato nazionale di Slalom della Svizzera a Frauenfeld precedendo il vincitore del primo round Yves Hängärtner, protagonista di un fine settimana da dimenticare.

Il secondo non ha vissuto un week end particolarmente positivo, perdendo così la leadership conquistata a Interlaken. Al volante della sua Tatuus-Honda, il pilota bernese ha sbattuto contro un pilone di recinzione nel corso della prima corsa, venendo sanzionato con dieci secondi di penalità, costati l’arretramento in sesta posizione e perdendo terreno nei confronti del vincitore e di Marcel Maurer, i due principali rivali nella categoria E2. 

La seconda corsa non è andata meglio per Yves, il quale ha gareggiato con i nervi tesi prima di venir squalificato per non aver parcheggiato la sua vettura nel parco chiuso. “Ho avuto un blackout totale. Dopo la prima corsa non sono riuscito a riscattarmi nemmeno alla seconda. Ero parecchio nervoso: così ho preso le mie cose e me ne sono tornato a casa”, ha spiegato il bernese Hängärtner amareggiato dal proprio risultato.

Ben diverso l’umore di Philip Egli. Il pilota zurighese non si è concesso sbavature, guidando in modo spettacolare la Dallara F394-Opel, issandosi sul gradino più alto del podio.”Sapevo che non potevo concedermi sbagli dopo Interlaken. Nella prima corsa sono andato veramente forte e questo mi ha dato fiducia per il proseguimento della giornata”, ha dichiarato il vincitore soddisfatto dell’en plein nella seconda tappa dello Slalom elvetico.

 

 

Grazie alla vittoria ottenuta nel capoluogo del Canton Turgovia, Egli si è portato pertanto al secondo posto della classifica complessiva, alle spalle del campione in carica Martin Bürki.

Marcel Maurer, classificato come secondo, ha accusato problemi ai freni della Tatuus Renault, condizionandone il rendimento. La medaglia di bronzo va al collo di Joel Burgermeister, nuovo volto nel campionato, che si è piazzato nella graduatoria della gara di Frauenfeld davanti a Didier Planchamp e Dani Fauler. 

 

Slalom Frauenfeld - Classifica generale

condividi
commenti
Slalom: Yves Hängärtner stupisce davanti a Maurer ed Egli

Articolo precedente

Slalom: Yves Hängärtner stupisce davanti a Maurer ed Egli

Articolo successivo

Slalom Frauenfeld: Bürki al comando a punteggio pieno

Slalom Frauenfeld: Bürki al comando a punteggio pieno
Carica i commenti