Slalom Chamblon: Philip Egli lascia le briciole a Maurer!

Nel Canton Vaud non c’è storia. Il pilota di Rombach mette in fila tutti. Marcel è l’unico a reggere il passo, Didier Planchamp terzo al debutto stagionale. Il vincitore: “È il mio percorso preferito”.

Slalom Chamblon: Philip Egli lascia le briciole a Maurer!
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Didier Planchamp, Tatuus-Renault E2, Chablais Racing Team
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Autersa Racing Team
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Autersa Racing Team
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Philip Egli, Dallara F394-Opel, Racing Club Airbag
Sabrina Pierroz, Formula Arcobaleno Europa, Ecurie 13 Etoiles

A differenza dei precedenti Slalom nella Svizzera Occidentale (Bure, Bière e Romont), l’etichetta di favoriti la indossavano soltanto Marcel Maurer e Philip Egli, con il primo che non ci ha pensato due volte a scrollarsela di dosso negli istanti precedenti alle corse. 

“Questo non è un percorso adatto per me. Non so perché, ma a Chamblon perdo sempre molti secondi”, ha confidato Marcel.

La prima corsa non ha fatto altro che confermare le sensazioni della vigilia. Maurer ha provato con la sua Tatuus-Renault Midland a contrastare il rivale Egli (Dallara F394-Opel), autore di due manche superlative abbattendo il muro dei tre minuti sul percorso di 4,3 chilometri, composto da ben 66 porte. 

Nella seconda corsa nel Canton Vaud, Philip ha addirittura migliorato il riferimento cronometrico fermando il crono sul valore di 2’58’’287, bissando il successo dello scorso anno e il secondo centro stagionale dopo la vittoria di Frauenfeld.

“Contrariamente a Bière, sapevo che possedevo tutte le carte in regola per disputare un’ottima gara. Chamblon è una delle mie piste preferite”, ha esclamato il vincitore.

La sorpresa di giornata è rappresentata da Didier Planchamp (Tatuus-Renault), piazzatosi al terzo posto al debutto stagionale anche in virtù delle assenze di Yves Hängärtner (auto venduta) e Jean-Marc Salomon. Debutto e quarto posto per Augustin Sanjuan (Dallara F307 di Formula), il quale ha terminato con un ritardo di nove centesimi su Didier.

Jean-François Chariatte, terzo assoluto nel 2016, si è dovuto accontentare del sesto posto alle spalle di Marc Zimmermann sulla Tatuus-Renault.

Slalom Chamblon - Classifica generale 

 

condividi
commenti
Allarme: l’imminente Slalom di Ginevra è in pericolo!

Articolo precedente

Allarme: l’imminente Slalom di Ginevra è in pericolo!

Articolo successivo

Slalom Chamblon: Martin Bürki imprendibile nella Classe E1.

Slalom Chamblon: Martin Bürki imprendibile nella Classe E1.
Carica i commenti