Rigon prende il largo ad Adria

Rigon prende il largo ad Adria

Il pilota veneto dell'Anderlecht non ha lasciato che le briciole agli avversari

La tappa italiana della Superleague Formula by Sonangol si è conclusa oggi sul circuito di Adria con il trionfo di Davide Rigon, che ha portato i colori dell’Anderlecht sul gradino più alto del podio. Nell’ottava prova della stagione i successi sono andati all’Anderlecht di Rigon, trionfatore di gara-1 ed al Siviglia di Marcos Martinez, vincitore nella seconda corsa. La SuperFinale, gara che assegna al primo classificato un premio di 100.000 euro, ha visto un’altra galoppata vincente di Rigon. In virtù dei risultati di Adria la classifica di campionato, dopo otto delle dodici prove, vede al comando il Tottenham di Craig Dolby con 518 punti, seguito a tre lunghezze dall’AC Milan di Yelmer Buurman e all’Anderlecht di Rigon, salito a quota 506. La prima gara del weekend ha visto Davide Rigon scattare dalla pole position. Il ventiquattrenne pilota veneto si è subito portato al comando della corsa, riuscendo ad accumulare un vantaggio di oltre tre secondi sul Gouan Pechino di John Martin prima di entrare in corsia box per il cambio gomme. L’operazione, avvenuta al quindicesimo giro, è stata più lenta del previsto, e Rigon è rientrato in pista in seconda posizione alle spalle di Martin. “Sapevo che passare non sarebbe stato facile – ha spiegato Rigon – e ho messo pressione a Martin nella speranza che commettesse un errore. Quando al giro diciassette John ha sbagliato una frenata, sono stato pronto a cogliere l’occasione e ho ripreso il comando della corsa mantenendolo fino alla fine”. In gara-2 Rigon ha rimontato dall’ultima fila della griglia di partenza fino all’ottava posizione sotto la bandiera a scacchi, ma è nella SuperFinale che ha piazzato un’altra gara capolavoro riuscendo a tenere a bada il Basilea di Max Wissel, partito con gomme nuove, e a fare suo il montepremi riservato al vincitore. “E’ stato un weekend da sogno – ha commentato Rigon – perché ho ottenuto dei risultati fantastici davanti ai tanti sostenitori che sono arrivati qui per supportarmi. Ringrazio tutti, ma la festa sarà breve, perché voglio rimanere concentrato in vista delle ultime quattro prove in calendario. Ho ridotto il divario dai primissimi, e contro di giocarmela fino alla fine”. Il podio di gara-1 è stato completato da un sorprendente Ben Hanley, che ad Adria ha avuto la sua prima presa di contatto con la Superleague. Il venticinquenne inglese, chiamato dall’Olympiacos per sostituire l’infortunato Chris van der Drift, è sfilato in terza posizione alla prima curva e ha mantenuto la posizione fino alla bandiera a scacchi. L’inglese ha poi concluso in decima posizione la seconda corsa, riuscendo poi a conquistare un’inattesa terza piazza nella SuperFinale. Giornata poco fortunata invece per AC Milan e AS Roma. La monoposto ‘rossonera’ di Yelmer Buurman in gara-1 ha mantenuto l’ottava posizione per la prima parte della corsa, ma dopo il pit-stop il ventitreenne pilota olandese ed il pilota del Tottenham, Craig Dolby, si sono toccati all’uscita della prima curva, ed entrambi sono stati costretti ad una seconda sosta ai box che li ha relegati nelle zone basse della classifica. Buurman ha concluso la gara in undicesima posizione, mentre Dolby è transitato tredicesimo sotto la bandiera a scacchi.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SF
Piloti Davide Rigon
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning