Yvan Gaillard: “La corsa di Massongex (ri)nata per essere tappa fissa del CSM”

Ai microfoni di Motorsport.com, ha parlato il vice presidente del comitato organizzativo della gara in Vallese, tornata in palinsesto dopo un’assenza di due anni. “Percorso veloce e tecnico, le abilità dei piloti saranno messe alla frusta...”.

Yvan Gaillard: “La corsa di Massongex (ri)nata per essere tappa fissa del CSM”
Yvain Gaillard in compagnia di alcuni amici
Yvan Gaillard
Yvan Gaillard

La principale novità della stagione 2018 del Campionato Svizzero della Montagna è sicuramente l’introduzione nel calendario della tappa Massongex-Vérossaz, prevista quale terzo appuntamento della prossima stagione nel fine settimana del 7 e 8 luglio.

Organizzata dallo Chablais Racing Team, presieduto da Yvan Gaillard, la corsa in Vallese è un vero e proprio toccasana per l’intero ambiente del motorsport in Svizzera, che in tempi non sospetti ha visto annullarsi il Rally del Gottardo e, recentemente, lo Slalom di Saanen.

 

“Sono molto affezionato alla corsa di Massongex avendo ricoperto per diversi anni il ruolo di direttore di gara. La popolazione svizzera-francese è molto attaccata alla tradizione automobilistica, così ho deciso di costituire un comitato organizzativo per fare rinascere una corsa abbandonata nel 2015”, ha esordito Yvan.

Eletto vice direttore del comitato organizzativo, Gaillard spiega che l’ultima decisione spetta alle autorità comunali, ma non vi dovrebbero essere ostacoli per l’atteso semaforo verde. 

“Abbiamo dovuto presentarci davanti al sindaco di Massongex e i suoi collaboratori. La decisione finale è attesa a breve, ma non ci dovrebbero essere sorprese”.

“La corsa in Romandia non si è disputata nelle ultime due stagioni per motivi puramente economici. Gli ex organizzatori non avevano denaro a sufficienza che l’organizzazione di una gara implica”, confida a Motorsport.com il dirigente.

 

Il comitato diretto da Pino Arimondi si aspetta una buona cornice di pubblico per la terza prova stagionale del 2018, prevista nel Canton Vallese. “Abbiamo investito parecchi fondi in pubblicità, per fare in modo che la corsa torni ad attirare moltissimi spettatori e, soprattutto piloti, come nei primi anni 2000. Sarà fatto di tutto affinché la Massongex-Vérossaz sia un successo”.

Yvan Gaillard prova anche a descrivere le caratteristiche della Corsa di Velocità in Salita di Massongex. “Nella prima parte di gara sarà la velocità a farla da padrone, mentre nella seconda le abilità dei piloti saranno messe alla frusta in quanto sarà l’aspetto tecnico quello predominante. In più sarà la terza gara della stagione, la prima nella Svizzera romanda, e il campionato sarà ancora apertissimo”.

 

Il presidente dello Chablais Racing Team fornisce anche tutte le indicazioni utili per comprendere al meglio gli impegni finanziari che comporta l’organizzazione di una corsa in Svizzera.

“La Massongex-Vérossaz, se ben gestita, può addirittura generare un piccolo profitto economico, utile per garantire un futuro alla gara. Il nostro direttore Pino Arimondi, a capo anche della Prestige Car Romand di Aigle, è riuscito a trovare numerosi sostenitori che ci dovrebbero permettere di rimanere nel calendario del Campionato Svizzero della Montagna anche nelle prossime stagioni”.

condividi
commenti
Hemberg, un salto nel… passato: cronoscalata anche per i centauri!
Articolo precedente

Hemberg, un salto nel… passato: cronoscalata anche per i centauri!

Articolo successivo

L'ASS TCR Hill Climb Series approda sulle montagne europee nel 2019

L'ASS TCR Hill Climb Series approda sulle montagne europee nel 2019
Carica i commenti