Hemberg: i due favoriti steccano, Schnellmann vincitore a sorpresa

Nella categoria riservata alle vetture da Turismo, trionfa il pilota più costante. Fine settimana da incubo per Ronnie Bratschi e Reto Meisel, che prima del ritiro ha messo a referto un nuovo record.

Hemberg: i due favoriti steccano, Schnellmann vincitore a sorpresa
Reto Meisel, Mercedes SLK340, Meisel Motorsport
Roger Schnellmann, Mitsubishi Lancer Evo VIII J-SPEC, Schnellmann Racing
Romeo Nüssli, Ford Escort Cosworth, ACS
Simon Wüthrich, VW Golf, Equipe Bernoise
Romeo Nüssli, Ford Escort Cosworth, ACS
Roger Schnellmann, Mitsubishi Lancer Evo VIII J-SPEC, Schnellmann Racing
Reto Meisel, Mercedes SLK340, Meisel Motorsport

Ronnie Bratschi non ha vissuto un fine settimana particolarmente ricco di soddisfazioni, durante la prima prova del campionato elvetico di corse in salita.

Indicato come uno dei principali favoriti alla vittoria finale, Ronnie ha salutato anzitempo la competizione di Hemberg, avendo distrutto la Mitsubishi Evo VIII da 700 cavalli nella giornata di sabato.

Una rottura del giunto del cardano ha indotto lo svizzero a sbattere contro un albero. Il violento impatto ha costretto il bicampione FIA E1 al ritiro prima ancora che la competizione entrasse nel vivo.

Prova poco benevola anche per Meisel e la sua Mercedes SLK 340. Dopo una prima manche spettacolare, nella quale ha registrato un nuovo record nella categoria E1 (il riferimento appena abbattuto apparteneva a… Ronnie Bratschi), Reto ha dovuto dire addio alle speranze di vittoria a causa di alcuni problemi tecnici, riscontrati esattamente nello stesso punto nel quale anche l’anno scorso ha arrestato la sua corsa per la vittoria.

Con i due principali favoriti fuori causa, a festeggiare è stato Schnellmann al volante di una Mitsubishi Evo con più di 600 cavalli. La vittoria di Roger è più che mai legittima, in quanto, assieme al menzionato Reto Meisel, è stato l’unico pilota in grado di stare al di sotto del minuto nel Gruppo Turismo.

Non potendo sfruttare appieno la potenza della Ford Escort Cosworth, a causa della scarsa aderenza degli pneumatici, Romeo Nüssli si è dovuto accontentare della seconda posizione davanti a Simon Wüthrich, vincitore nella Classe 3500 con la Volkswagen Golf 4x4 Turbo. 

Il primo leader della classifica a ruote coperte si chiama Frédéric Neff. Nel girone Interswiss è stato il driver più veloce, avendo la meglio nel duello con gli altri tre piloti al volante di una Porsche GT3: Bruno Sawatzki, Danny Krieg e Willy Jenni.

Su un tracciato non particolarmente gradito, il veloce “porschista” ha addirittura battuto il tempo realizzato nel 2015 da Martin Bürki e dalla piccola VW Polo. Tale risultato permette a Frédéric di aggiudicarsi due punti in più in classifica e quindi di portarsi in vantaggio rispetto a Roger Schnellmann.

Il secondo appuntamento è fissato per il 2 luglio a Reitnau.

Bergrennen Hemberg - Classifica completa (Scratch)

Swill Hillclimb Championship (Touring Cars) - standings after 1 round 

condividi
commenti
Hemberg: tra Berguerand e Hugentobler la spunta Steiner!

Articolo precedente

Hemberg: tra Berguerand e Hugentobler la spunta Steiner!

Articolo successivo

Coppa della Montagna: chi sarà l’erede di Danny Krieg?

Coppa della Montagna: chi sarà l’erede di Danny Krieg?
Carica i commenti