TT 2017, Superstock: Hutchinson fenomenale

Hutchy vince la sua seconda gara al TT 2017 davanti a Hickman e Kneen. Per la BMW S1000RR è tripletta, ma in realtà si tratta di poker grazie al quarto posto di Rutter.

TT 2017, Superstock: Hutchinson fenomenale
Peter Hickman, BMW
Dan Kneen, BMW
Michael Rutter, BMW
Horst Saiger, Kawasaki
Peter Hickman, BMW
Michael Rutter, BMW
Michael Rutter, BMW
Ian Hutchinson, BMW

Gara della classe STK1000 senza storia. Hutchinson (BMW) domina i 4 giri allo Snaeffel Mountain Course fin dall'inizio e conquista meritatamente il suo secondo successo al TT 2017, bissando la vittoria in Superbike. Per Hutchy è la sedicesima vittoria personale al TT, una sola in meno rispetto al quel monumento che è Molyneux

È Michael Rutter (BWW) il primo a scendere in strada: al rilievo cronometrico di Glen Helen transita con un secondo di vantaggio su Hutchinson, 1.4 su Hickman (BMW), poi incollati l'uno all'altro passano Dan Kneen(BMW), Harrison (Kawasaki) e Michael Dunlop (Suzuki).

Vantaggio che dura poco, lo spazio di attraversati i settori di Ballaug e Ramsey e classifica cambia. Hutchinson apre subito il gas e passa al comando spingendo come un matto per iniziare a costrutire il vantaggio che lo porterà alla vittoria. Alle sue spalle Rutter deve difendersi dagli attacchi di Hickman e Kneen, perché il terzetto è compatto e racchiuso in appena due secondi. Dopo la delusione provata in SBK, abbandonata per un guasto, ci si aspettava un M. Dunlop cattivo e combattivo da subito, ma il nord irlandese non riesce a trovare il ritmo, ritrovandosi a lottare con Harrison per il quinto e sesto, molto staccati dalle posizioni valevoli per il podio.

La fame di vittoria per Hutchinson è certificata dal primo giro condotto a ritmo infernale: la BMW # del team Tyco taglia il traguardo in 17:15.991 alla media di 131.109mph. Alle sue spalle, a 4 secondi di distacco, non passa Rutter, ma Hickman salito al secondo posto per 0.17m secondi su Rutter che ora deve guardarsi dalla progressione di Kneen lontano solo 1.508 secondi . Perdono definitivamente contatto Harrison e Dunlop, precipitati a 11 secondi dalla vetta.

Al secondo giro il gruppo dei 4 inizia a sgranarsi. "Bingley Bullet" detta il ritmo e scappa via potendo contare su 6.6 secondi di vantaggio su Hickman, mentre Rutter deve arrendersi Kneen. Il mannese riesce a scalzarlo dal podio grazie a una poderosa rimonta che lo porta a conquistare un secondo di vantaggio sul Re del Guia e a portarsi a 2.8 secondi sotto il secondo posto.

Arriva il delicato momento del pit stop, Hutchy cambia gomme, fa rifornimento e senza incerrtezze torna al comando della corsa con 13.6 da gestire su Hickman. Kneen, consolida il terzo posto su Ruttere e, purtroppo per i colori italiani Pagani (BMW) è costretto al ritiro proprio durante il rifornimento.

Se in testa non cambia più nulla, Dunlop, con la sua solita tenacia, prova a rifarsi sotto con una disperata rimonta per centrare il podio e al terzo passaggio a Ramsey ha meno di mezzo secondo di Svantaggio su Rutter, anche se Kneen resta lontano.

La tornata termina con Hutchinson sempre più leader e con le mani sul successo, seguito a distanza di sicurezza da Hickman e Kneen oramai sicuro del podio. Rutter, da par suo, riesce a difendere il quarto posto, mettendo 2 secondi tra se e Dunlop

Ultimo giro si conclude senza scossoni. Dunlop, vista ll'impssibilità di scalare altre posizioni, molla un po' il colpo e cede la quinta posizione ad Harrison. "Bingley Bullet" taglia il traguardo per primo dopo aver condotto con autorità e senza discussione per tutti e quattro i giri con un ulteriore prova di forza dimostrata dallo 17:11.825 alla media 131.639 registrato nel quarto passaggio. Per lui si tratta della terza vittoria di fila nella STK. Hickman chiude al secondo posto a 22 secondi di distacco. Sul terzo gradino del podio, uno splendido Dan Kneen, outsider, ma protagonista fin dalle prime battute del TT 2017.

condividi
commenti
Crash fatale per Davey Lambert al TT 2017
Articolo precedente

Crash fatale per Davey Lambert al TT 2017

Articolo successivo

TT 2017, Lightweight: vince Rutter, sfortuna nera per Bonetti

TT 2017, Lightweight: vince Rutter, sfortuna nera per Bonetti
Carica i commenti